Forghieri: “Leclerc non è pronto per vincere un titolo.”

Forghieri: “Leclerc non è pronto per vincere un titolo.”

27 Luglio 2022 0 Di Nicola Cobucci

C’è un altro parere di cui tenere conto, quello di Mauro Forghieri. A 87 anni ha ancora la mente lucida, sa cosa succede in Formula 1 a memoria. Nonostante il suo carattere passionale rimanga, non ha più quel punto di ‘scatto arrabbiato’ che lo caratterizzava e che gli è valso il soprannome di ‘Furia’.

Mauro Forghieri è il grande ingegnere Ferrari degli anni 60, 70 e 80. Entrato in Ferrari nel 1960 all’età di 25 anni – il padre, tornitore di professione, lavorava in Ferrari – e tre anni dopo era a capo dell’ufficio tecnico della Scuderia dopo la partenza – licenziamento fulminante – dei grandi nomi del momento.

L’ex ingegnere della Ferrari, raggiunto da Libero, ha parlato della situazione attuale dopo il ritiro di Leclerc dal ritiro del GP di Francia:Charles è veloce, ma deve crescere. Gli errori che continua a commettere dopo cinque anni in Formula 1 fanno pensare che non sia ancora pronto per essere un campione. I tifosi devono accettare la realtà: il titolo lo merita ancora Max Verstappen , che è più gelido e più completo come pilota”, ha evidenziato Forghieri.

C'è un altro parere di cui tenere conto, quello di Mauro Forghieri. A 87 anni ha ancora la mente lucida, sa cosa succede in Formula 1 a memoria. Nonostante il suo carattere passionale rimanga, non ha più quel punto di 'scatto arrabbiato' che lo caratterizzava e che gli è valso il soprannome di 'Furia'.

Forghieri non ha risparmiato qualche consiglio a Mattia Binotto, nelle parole riportate da Libero. “Leclerc va aiutato dai box. Quando Niki Lauda è arrivato in Ferrari era un buon pilota, ma non eccezionale. Lo abbiamo ‘ritoccato’ e l’anno successivo ha vinto il Mondiale.”

+ posts