Zhou: risposta alle offese e previsioni per il futuro

Zhou: risposta alle offese e previsioni per il futuro

12 Agosto 2022 0 Di Francesco Zilli

Le offese a Zhou di inizio anno

Zhou Guanyu è il primo pilota cinese a tempo pieno nella storia della Formula 1. Dopo il terzo posto nel campionato di Formula 2 nel 2021 e l’annuncio del contratto con Alfa Romeo è stato oggetto di numerose critiche e offese sui social.

Zhou

In molti lo hanno etichettato come pilota a pagamento poichè direttamente sostenuto dal governo cinese e numerosi sponsor che sicuramente lo hanno avvantaggiato nel percorso verso la classe regina. Lo stesso Antonio Giovinazzi, pilota che Zhou ha sostituito, ha detto che la F1 è governata dal denaro.

Il pilota cinese però ha da subito messo a tacere le critiche conquistando all’esordio un punto in Bahrain. La stagione non è poi proseguita come avrebbe voluto Zhou. Al momento infatti sono solo 5 i punti che ha conquistato, a differenza dei 46 del compagno di squadra Bottas.

“Sono stato in grado di dimostrare il mio valore e far cambiare opinione alla maggior parte delle persone” ha detto Zhou. “Ha fatto molto male- parlando degli attacchi ricevuti prima dell’inizio della stagione- sentire le persone parlare così di me”.

Il pilota Alfa Romeo pensa che molti spettatori l’abbiano attaccato solo per la sua provenienza, senza conoscere veramente la sua storia. La F2 e le serie minori non sono seguite, e alla gente interessa solo la Formula 1.

“Non vengo abbattuto guardando i commenti. La cosa migliore da fare è dare tutto in pista e penso che lo stiamo dimostrando”.

Le previsioni per il futuro

Il pilota cinese non afferma di non aver preso contatti con nessuna squadra e di trovarsi bene in Alfa Romeo. Nonostante i relativamente pochi punti collezionati si dice tranquillo guardando il percorso fatto da lui.

“Ora si tratta di mantenere questo livello con più costanza e cercare di migliorare verso la fine dell’anno”. Zhou non vede infatti motivi per cui preoccuparsi riguardo la prossima stagione. Si dice fiducioso sulla possibilità di rimanere sullo stesso sedile anche per la stagione 2023.

Di lui ha parlato anche Vasseur, Team Principal Alfa Romeo: “Deve concentrarsi sulle prossime 4-5 gare, non preoccuparsi del futuro”. Vasseur era preoccupato per le piste di Montreal, Imola e Baku, circuiti su cui Zhou non aveva mai corso ma è soddisfatto delle sue prestazioni, tra cui l’ottavo posto in Canada, sua miglior prestazione.

“Abbiamo avuto un po’ troppi problemi di affidabilità, ma lui si è dimostrato all’altezza. Sono fiducioso per le prossime gare”

ritiro Zhou
Ritiro di Zhou Guanyu in Francia per problemi di affidabilità
+ posts