Bottas: il weekend più duro della stagione

Bottas: il weekend più duro della stagione

6 Settembre 2022 0 Di Alessandro FDC

Valtteri Bottas ammette che quello olandese è stato probabilmente il weekend più difficile della sua stagione.

bottas zandvoort 2022 weekwnd più duro

Il finlandese nel primo terzo dell’anno ha conquistato regolarmente punti pesanti, ma la competitività dell’Alfa Romeo è calata a picco. Con il ritiro di Bottas a Zandvoort è infatti arrivata la sesta gara consecutiva nel quale il team non ha piazzato piloti in top 10.

Il dato più preoccupante? Al momento del problema al motore Valtteri era ben lontano dalla zona punti e il compagno Zhou ha battuto solo Ricciardo e Latifi.

Per l’ex alfiere di Mercedes e Williams anche le qualifiche sono state disastrose: arrivato in Belgio aveva disputato 148 sessioni consecutive senza essere mai escluso in Q1,  mentre sabato è stato eliminato per la seconda volta di fila.

Alla domanda riguardante le sue difficoltà Bottas ha riconosciuto: “Penso che in termini di velocità in qualifica sia stato probabilmente il weekend più duro. In gara poi ero leggermente più competitivo.”

“E’ stata una gara difficile ma almeno il ritmo sembrava un po’ migliore rispetto a ieri, quindi ho potuto lottare a centro gruppo il che è stato positivo.”

Riguardo al ritiro ha detto: “Molta sfortuna, sul rettilineo principale ho iniziato a perdere potenza, mentre il motore andava in fumo. Poi ho sentito rumori non rassicuranti prima dello spegnimento del motore.”

bottas retirement zandvoort 2022

Problemi anche per Zhou

Se per Bottas è stato il weekend più duro della stagione nemmeno Zhou può ritenersi soddisfatto. Ironia della sorte, il cinese ha riferito alla stampa di essere stato penalizzato dalla Safety Car provocata proprio dal compagno di scuderia.

“E’ stata piuttosto dura, soprattutto verso la fine della gara a causa di diverse bandiere blu e della Safety Car nel finale. Eravamo in difficoltà con le gomme e siamo stati costretti a fermarci”, ha detto il cinese.

“Ovviamente cercare di recuperare posizioni in piste come Zandvoort è più complicato rispetto ad altri circuiti come ad esempio Spa”

“Dobbiamo lavorare assieme e cercare di migliorare per Monza. Ci sono state alcune gare difficili e dobbiamo continuare a lavorare per rimettere la macchina a posto. Dobbiamo cercare di arrivare dove eravamo nella prima parte di stagione.”

Leggi anche: Le considerazioni di Binotto sul GP d’Olanda

+ posts