Glickenhaus grande assente alla 8h del Bahrain.

Glickenhaus grande assente alla 8h del Bahrain.

15 Settembre 2022 0 Di Francesco Gheza

Glickenhaus salterà la gara finale del mondiale WEC prevista in Bahrain, per il team si tratta della seconda assenza della stagione 2022.

Dopo il forfait alla 6h del Fuji dovuto al costo elevato della trasferta, nonostante avesse lasciato aperto uno spiraglio per Sakhir, la Scuderia Cameron Glickenhaus non sarà presente all’appuntamento finale del campionato WEC che si concluderà il 12 novembre con la 8h del Bahrain.

Questa sarà la seconda volta in stagione in cui il costruttore americano non parteciperà ad una gara.

Glickenhaus salterà la gara finale del mondiale WEC prevista in Bahrain, per il team si tratta della seconda assenza della stagione 2022.

Anche a causa della sempre crescente inflazione e del dispendio richiesto nei trasferimenti da un circuito all’altro, nelle scorse ore Glickenhaus ha confermato che non invierà la propria vettura in Medio Oriente.

Si conclude quindi in anticipo, e con la gara di Monza come ultima apparizione, il campionato della scuderia americana.

Proprio l’appuntamento sul circuito italiano ha segnato un notevole passo avanti per Glickenhaus in termini di affidabilità e prestazione, con la vettura che dopo aver conquistato la pole position e dominato la prima parte di gara, ha dovuto però arrendersi dopo un problema al turbo.

L’obiettivo del team è quello di concentrarsi sul lavoro in vista della prossima stagione che porterà nel campionato molti altri validi competitors, senza investire fondi che potranno invece essere dirottati sul progetto futuro.

Glickenhaus salterà la gara finale del mondiale WEC prevista in Bahrain, per il team si tratta della seconda assenza della stagione 2022.

COSA ASPETTARSI IN BAHRAIN

L’assenza del team americano e quella già annunciata di Porsche, lascerà la classe Hypercar con sole 5 vetture partecipanti: le due Peugeot, le due Toyota e la Alpine, con queste ultime che si contenderanno il titolo iridato.

La LMP2 sarà la categoria con più sfidanti grazie ai 14 partecipanti che comprenderanno anche il ritorno del team ARC Bratislava dopo l’assenza del Fuji.

La vettura n.44 sarà in pista con il patron Miroslav Konopka, mentre i suoi compagni di squadra verranno annunciati prossimamente.

Cambio di equipaggio previsto anche per la WRT n.31 vincitrice al Fuji: Rene Rast tornerà al volante della vettura dopo lo stop a causa dell’impegno con Audi Abt nel campionato DTM dove concorre.

Stesso discorso per l’altro pilota Audi, Nico Muller, che riprenderà il suo posto con il team Vector Sport dopo che Renger Van Der Zande l’ha sostituito nel weekend giapponese.

Ci saranno invece le solite 5 vetture a competere nella classe GTE PRO dove Ferrari e Porsche si contenderanno l’iride in uno scontro che si preannuncia serrato.

In GTE AM lo schieramento prevede invece ben 13 auto che portano i partecipanti alla gara di endurance a un totale di 37 equipaggi.

Glickenhaus salterà la gara finale del mondiale WEC prevista in Bahrain, per il team si tratta della seconda assenza della stagione 2022.
+ posts