Ferrari e la questione team principal: Marko difende Binotto

Ferrari e la questione team principal: Marko difende Binotto

20 Dicembre 2022 0 Di Daniele Donzelli

Helmut Marko ha parlato in difesa di Binotto, che si è dimesso poco fa dal ruolo di team principal Ferrari. Secondo l’austriaco sarebbe bastato affiancargli la persona giusta.

Mattia Binotto sembrava aver riconquistato la fiducia del popolo ferrarista dopo le prime gare del 2022, in cui la Ferrari ha vinto due dei primi 3 GP. Nel corso della stagione, però, le cose sono cambiate. In diverse situazioni ci sono stati problemi di gestione dei piloti (dovute all’assenza di chiare gerarchie), problemi di strategia e parallelamente la F1-75 ha perso terreno dagli avversari. La Ferrari ha perciò deciso di cambiare puntando su Frederic Vasseur, ex team principal Alfa Romeo. In ogni caso, Binotto ha dimostrato il suo valore e secondo il rivale Helmut Marko la Rossa non ha fatto la scelta migliore preferendogli il francese.

Il consulente Red Bull crede che la scuderia di Maranello abbia perso una figura importante anche dal punto di vista politico. Come ha detto in un’intervista riportata da auto-motor-und-sport.de, secondo Marko sarebbe bastato affiancare qualcuno a Binotto.

Parlando della Ferrari, non capisco bene il cambiamento del team principal. Reputo Binotto un ottimo uomo dal punto di vista tecnico e politico. Doveva semplicemente svolgere troppi compiti. Penso che sarebbe bastato dotarlo di un direttore sportivo che lo aiutasse in pista e con le strategie. Il fatto di aver puntato su un uomo nuovo, che ha tanti altri incarichi, credo che sia un indebolimento per la Ferrari” ha detto.

Ferrari e la questione team principal: Marko difende Binotto

Trattandosi di dichiarazioni rilasciate da un rivale della Ferrari, vanno sempre prese con le pinze. Ad ogni modo, Marko ha offerto uno spunto di riflessione interessante. Binotto ha dovuto svolgere un ruolo che non era il suo, e perciò non è riuscito a dare il meglio di sé. D’altro canto, la Rossa vuole in un certo svoltare dopo un periodo difficile. Nel corso del biennio 2020-2021 tutte le speranze erano state riposte in quest’anno, ma a settembre il sogno mondiale era già svanito per i tifosi della Ferrari. Riuscirà Frederic Vasseur a portare una ventata di aria nuova (e soprattutto vincente) a Maranello nel 2023?

+ posts