Per Lewis Hamilton McLaren e Alpine lotteranno per la zona alta nel 2023.

Per Lewis Hamilton McLaren e Alpine lotteranno per la zona alta nel 2023.

6 Gennaio 2023 0 Di Nicola Cobucci

Lewis Hamilton ritiene fattibile che Alpine e McLaren possano fare un passo avanti e lottare nella zona alta nel 2023. Il britannico si aspetta una battaglia a tre per la Coppa del Mondo, ma non esclude che le prime due squadre del gruppo centrale possano ridurre il deficit e dar loro la guerra durante la maggior parte dell’anno.

Lewis Hamilton vuole combattere di nuovo contro la Red Bull nel 2023. Anche se in fondo vorrebbe che fossero i suoi unici rivali, crede che ci saranno tre squadre in battaglia. Inoltre, sente che ci sono motivi per pensare che la McLaren possa essere di nuovo lassù, proprio come Alpine, che ha fatto un bel passo avanti lo scorso anno.

“Mi piacerebbe pensare che saremo gli unici a sfidare la Red Bull e riuscire a batterli di nuovo. Ci credo fermamente, ma mi aspetto anche che la Ferrari sarà molto forte nei prossimi anni. Hanno avuto un 2022 difficile, ma hanno dato segnali molto forti ed è bello vedere che sono di nuovo così in alto”, ha commentato Hamilton nelle parole pubblicate dal sito ufficiale della Formula 1.

“Speriamo che quest’anno avremo più di una lotta a doppio senso per il titolo. Sono fiducioso che possiamo essere lì almeno tre e forse anche qualcuno in più. Ci sono motivi per cui potremmo pensare che anche la McLaren sarà lì o anche Alpine che ha avuto una stagione incredibile nel 2022. Vedremo cosa succede”, ha aggiunto il sette volte campione del mondo.

Lewis Hamilton ritiene fattibile che Alpine e McLaren possano fare un passo avanti e lottare nella zona alta nel 2023. Il britannico si aspetta una battaglia a tre per la Coppa del Mondo, ma non esclude che le prime due squadre del gruppo centrale possano ridurre il deficit e dar loro la guerra durante la maggior parte dell'anno.

Per quanto riguarda la Mercedes, Hamilton applaude la leadership di Toto Wolff e il modo in cui supporta tutto lo staff in pista e fuori. Il pilota inglese sostiene che l’austriaco è sempre lì per facilitare il lavoro dei suoi dipendenti e che durante le settimane in cui non c’è gara, li aiuta a trascorrere più tempo con le loro famiglie prima di un 2023 così impegnativo.

“Toto è molto concentrato come leader sulla promozione delle persone. Non conosco un altro capo con cui c’è un lavoro che viene fuori e chiede come va tutto, oltre a offrirsi di aiutarli in modo che possano spendere più tempo con la loro famiglia. Toto è così e penso che lavori come un capo che ha molta fame di successo all’interno della squadra”, ha concluso Hamilton.

+ posts