Che fine ha fatto Kamui Kobayashi?

Che fine ha fatto Kamui Kobayashi?

14 Gennaio 2023 0 Di Federico Mantovani

Kobayashi ha guidato per varie stagioni in Formula 1 con Toyota, Sauber e Caterham, ma, abbandonata la categoria nel 2014, cosa ha fatto in questi anni?

Kamui Kobayashi non è mai riuscito veramente a sbocciare in Formula 1, riuscendo a conquistare solamente un podio in carriera.

La sua avventura nella categoria inizia nel 2007, quando è nominato test driver per la Toyota. Dopo un altro anno da terzo pilota, nel 2009 disputa le ultime due gare della stagione mettendosi in mostra e riuscendo ad arrivare addirittura in zona punti nel GP di Abu Dhabi.

Grazie alle ottime prestazioni nelle sue uniche due gare corse fino a quel momento, per la stagione 2010 è ingaggiato dal team Sauber. Tuttavia, sia nel 2010 che nel 2011, il giapponese non riesce a fare meglio del dodicesimo posto in classifica, ottenendo come miglior risultato un quinto posto.

Nella stagione 2012 Kobayashi viene messo in ombra dalle prestazioni del compagno di squadra Sergio Perez, che riesce a salire più volte sul podio.

Tuttavia, la stagione del giapponese non è da buttare, visto che nel GP del Giappone riesce a conquistare il suo primo ed unico podio in carriera giungendo al terzo posto ed eguagliando il miglior risultato mai ottenuto da un pilota nipponico in Formula 1.

Sfortunatamente, ciò non gli basta per essere confermato in Sauber per la stagione seguente. Kamui tornerà in Formula 1 solo nel 2014 con la Caterham, disputando però un’annata deludente a causa delle prestazioni della sua vettura.

Dopo la Formula 1

Terminata l’esperienza in Formula 1, nel 2015 partecipa al campionato della Super Formula giapponese con la Toyota RI4A, terminando al sesto posto in classifica.

Dopo una prima stagione nel 2013, Kobayashi torna nel WEC nel 2016, con la Toyota Gazoo Racing, con la quale chiuderà la stagione al terzo posto, riuscendo pure a salire sul podio nella 24h di Le Mans.

Dopo due presenze in Formula E nel 2017, diventa uno dei protagonisti nel WEC e, dopo un secondo posto nel 2018, conquista il titolo nel 2019 con 4 vittorie stagionali.

Riesce a ripetersi pure nel 2021, sempre con la Toyota e insieme a Mike Conway e Josè Maria Lopez, riuscendo a vincere 3 gare, tra cui una a Le Mans.

Nel 2022, Kobayashi non riesce a riconquistare il titolo e chiude terzo in classifica, vincendo 2 gare.

+ posts