Verstappen prevede che alcuni team dovranno ancora inseguire dopo le difficoltà del 2022

Verstappen prevede che alcuni team dovranno ancora inseguire dopo le difficoltà del 2022

17 Gennaio 2023 0 Di Alessio Donzelli

Il campione del mondo è convinto che i team che hanno fallito il progetto 2022 saranno ancora indietro durante la nuova stagione.

La Red Bull ha messo a punto perfettamente il progetto dell’auto 2022 e così è riuscita a conquistare il secondo titolo consecutivo con Verstappen. Altri team, invece, come Mercedes, hanno fallito e non hanno ottenuto i risultati che avrebbero sperato alla vigilia.

La stagione 2023, al via tra meno di due mesi, sarà il secondo anno di un cambio regolamentare che ha posto un bivio tra chi ne ha approfittato e chi ha avuto difficoltà. Ovviamente si può recuperare e tornare ai livelli di prestazioni precedenti, ma non è facile e ci potrebbero volere anni.

Il campione del mondo Verstappen non si nasconde e crede che la Red Bull avrà ancora un vantaggio rispetto a chi dovrà invece reinventare il progetto. L’impressione è che si riferisca principalmente alla Mercedes, che è stato il team più deludente nella passata stagione tra i top.

“Si vede quando il regolamento cambia e alcuni team ci prendono. Una volta colto il punto e sapendo cosa fare, più o meno lavori da là e fai dei piccoli passi avanti.”, ha spiegato Max in un’intervista a Viaplay, sottolineando l’importanza di avere una base solida del progetto.

“Ma quando sbagli, devi davvero reinventare e riprovare e sei sempre dietro e poi devi cercare di recuperare.”, ha aggiunto. “Lo hai visto con noi in quanto ci sono voluti alcuni anni.”

La Red Bull approcciava infatti al cambio di regolamento del 2014 dopo aver vinto 4 mondiali di fila, ma ha dovuto attendere tanti anni di dominio Mercedes prima di tornare a vincere un titolo. L’olandese ha raccontato le difficoltà avute dal team.

“Non avevamo un buon motore, ma una volta che avevamo risolto, abbiamo lavorato sulla macchina e una volta messo tutto insieme, sei finalmente più o meno lì, ma c’è voluto qualche anno.

Il campione in carica ha infine sottolineato che, mentre gli altri cercano di recuperare, loro possono continuare a sviluppare, sperando di vincere ancora. “Forse con questi regolamenti è meno complesso, ma sei sempre dietro e devi recuperare. Ma mentre cercano di recuperare, anche noi cerchiamo di migliorare, quindi questo è quello che dobbiamo continuare a fare e speriamo di dimostrarlo di nuovo.

Queste dichiarazioni di Verstappen vanno in contrasto con le parole di Horner di qualche tempo fa. Lui era convinto del fatto che le altre vetture sarebbero state più vicine. Chi dei due avrà ragione?





+ posts