Horner convinto che il dominio Red Bull non continuerà nel 2023

Horner convinto che il dominio Red Bull non continuerà nel 2023

22 Dicembre 2022 0 Di Alessio Donzelli

Il team principal della Red Bull è certo che i valori convergeranno e i team rivali saranno pronti a dargli del filo da torcere.

La Red Bull arrivava alla stagione 2022 da campione uscente con Verstappen. Non solo si è riconfermata nonostante il cambio regolamentare, ma l’ha fatto con una stagione molto più vittoriosa e dominante di quella del 2021.

A differenza di quello Mercedes, il progetto dell’auto per il nuovo regolamento era perfetto. All’inizio la Ferrari era sicuramente al livello, se non superiore. Ma con il tempo e gli sviluppi alla lunga la RB18 si è dimostrata la macchina nettamente migliore. Ci ha pensato poi Verstappen a tramutare tutto questo in trionfi importanti.

17 successi in 22 gare (15 con Max, 2 con Perez). Titoli piloti e costruttori vinti con largo anticipo, il primo con quasi 150 punti di vantaggio su Leclerc e il secondo con più di 200. Numeri spaventosi che dimostrano che la stagione 2022 è stata a senso unico.

Ora il team di Horner parte ovviamente coi favori del pronostico nel 2023. Ci si chiede però se sarà di nuovo un dominio o se la Ferrari potrà giocarsela. O se ancora la Mercedes, il cui progetto era in crescita a fine anno, potrà tornare a lottare per il mondiale.

Christian Horner non ha dubbi sul fatto che i rivali si avvicineranno e crede che il dominio di quest’anno sia la normale conseguenza di un cambio di regolamento di questo tipo.

“È inevitabile dopo un grande cambiamento di regolamento, penso di averlo detto l’anno scorso, che ci siano squadre che hanno fatto bene e saranno squadre che hanno sbagliato. Chi avrebbe immaginato che la Mercedes avrebbe vinto una sola gara quest’anno, dopo tutti i successi ottenuti negli ultimi otto anni?”. ha detto Horner in un’intervista con Racingnews365.com.

“Siamo stati fortunati ad aver fatto le scelte giusta, e abbiamo vinto un sacco di gare come risultato di aver lavorato bene, ma [i valori] convergeranno e non ho dubbi che le statistiche sembreranno ancora un po’ diverse nel 2023.

Horner convinto che il dominio Red Bull non continuerà nel 2023

Il team principal pensa che sarebbe un bene sicuramente per lo spettacolo e per l’interesse dei fan. “Mi piacerebbe continuare a dominare! Ma è un po’ irrealistico, perché gli altri team sono semplicemente troppo bravi.

“Avranno imparato molto da quest’anno, e sono sicuro che le auto convergeranno in modo significativo nel 2023. Il più grande vincitore sono i tifosi, è ovviamente più stressante per le squadre, ma il vincitore è lo sport se c’è più competizione.”

Infine Christian ha speso qualche parola per una riflessione sul team. Dopo l’era Vettel, il gruppo è rimasto compatto nonostante non arrivassero i successi mondiali sperati e alla fine questo ha dato i suoi frutti.

“Penso che lo spirito di squadra e la cultura che abbiamo sempre avuto non abbiano mai perso di vista l’obiettivo di voler tornare in una posizione vincente.

“Ovviamente, abbiamo avuto un paio di anni indietro dopo il dominio nel V8, con un grande cambiamento di regolamento con un V6, ma tutti si sono concentrati sulla loro parte e facendo il meglio che potevano sulle aree che potevano influenzare.

“Abbiamo mantenuto un nucleo molto forte, abbiamo sviluppato alcuni giovani talenti e questo sta davvero cominciando a pagare i dividendi.”, ha concluso Horner.

+ posts