Alonso: “Potremmo lottare per il 6° posto o per il 15°.”

Alonso: “Potremmo lottare per il 6° posto o per il 15°.”

17 Febbraio 2021 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Fernando Alonso prevede una lotta molto equilibrata a centro gruppo. Lo spagnolo riconosce che l’obiettivo sarà quello di lottare regolarmente per essere tra i primi dieci.

 

Alonso prevede che Mercedes e Red Bull saranno ancora una volta in prima linea, anche se crede che i tedeschi continueranno a dominare per un altro anno. Lo spagnolo sarà a centro gruppo con la sua A521. Ovviamente, Alpine non avrà vita facile, poiché ci sono molte squadre che lottano per il terzo posto nei costruttori.

“Penso che la Mercedes sarà davanti a tutti e poi vedremo la Red Bull. Sembra che ci sarà una lotta molto serrata tra alcune squadre e ci sarà Alpine. Sarà interessante vedere chi si adatterà meglio al nuovo regolamento”, ha riconosciuto Alonso in un’intervista al sito della Formula 1.

“Penso che sarà una lotta equilibrata. Potremmo lottare per il sesto o il 15° posto con facilità. Il nostro obiettivo è essere tra i primi dieci. Devi tenere i piedi per terra, non ci saranno molti cambiamenti per quest’anno e le prestazioni non saranno molto diverse dal passato”, ha aggiunto.

Risultato immagini per fernando alonso 2021

Secondo Alonso, in casa Alpine solo dopo i test in Bahrain si avrà un’idea sul potenziale della nuova A521. Lo spagnolo ha lavorato al suo ritorno in Formula 1 durante i test del 2020 e assicura che c’è una grande differenza tra queste vetture e quelle che ha guidato recentemente.

“Dopo i test invernali puoi farti un’idea o sognare dove sarai nella prima gara. In questo momento, non ci penso molto. Ho già detto ai suoi tempi che la macchina del 2020 era più veloce di me e dovevo riadattarmi ai punti di frenata e la velocità delle curve”, ha ricordato.

“Tutte queste cose non erano nuove per me e ho anche una buona memoria, ma ho corso in Indy e in Dakar recentemente. C’è molta differenza tra arrivare ad una curva in un 4×4 nel deserto e arrivare ad un’altra sul circuito di Barcellona con una Formula 1. È  il giorno e la notte”, ha concluso Fernando.

+ posts