Kyalami è pronta: la Formula 1 può tornare in Africa nel 2023.

Kyalami è pronta: la Formula 1 può tornare in Africa nel 2023.

20 Febbraio 2021 1 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Il ritorno della Formula 1 in Sudafrica è più probabile che avvenga nel 2023 rispetto alla prossima stagione, secondo il CEO di un’azienda che sta cercando di rilanciare il round nel campionato del mondo a Kyalami.

Warren Scheckter, CEO di SAGP, ha dichiarato in un’intervista a RaceFans Kyalami sarebbe il “posto più logico” in cui la F1 dovrebbe correre. Un Gran Premio in Sudafrica manca dal 1993.

Scheckter, nipote del campione del mondo 1979 Jody Scheckter , ha affermato che la sede sudafricana avrebbe bisogno di pochi lavori per portarla ai moderni standard della Formula 1.

La Formula 1 prevedeva di tenere un Fan Festival a Johannesburg lo scorso marzo, ma la pandemia ne ha costretto la cancellazione . Tuttavia il presidente e amministratore delegato Stefano Domenicali questo mese ha ribadito il desiderio dello sport di tornare nel continente africano, affermando che sono state ricevute manifestazioni di interesse da parte dei promotori in “nord Africa [e] Sud Africa”.

Risultato immagini per kyalami circuit

Tuttavia sembra improbabile che una gara in Africa si possa svolgere nel 2022. Scheckter ritiene che il 2023 rappresenti un’opzione più realistica. “La data obiettivo è ancora il 2022, ma potrebbe cambiare a causa degli effetti della pandemia, quindi il 2023 è forse più probabile”, ha detto.

La gara godrebbe probabilmente del supporto del sette volte campione del mondo Lewis Hamilton, che l’anno scorso ha detto che l’Africa è “un posto importante” per la Formula 1.

“È fantastico che Lewis, una persona di alto profilo e influente come lui, abbia indicato il suo sostegno per un Gran Premio in Africa”, ha detto Scheckter. “Ovviamente il Sud Africa è il posto più probabile in cui ciò accada. Inoltre ha una storia enorme in Formula 1. Aveva il suo Gran Premio in Formula 1 negli anni settanta, aveva un campione del mondo di Formula 1 e come paese ha un seguito abbastanza grande.”

+ posts