F2 | Gran Premio di Gran Bretagna: Shwartzman vince, Piastri leader.

F2 | Gran Premio di Gran Bretagna: Shwartzman vince, Piastri leader.

17 Luglio 2021 0 Di Nicola Cobucci

Robert Shwartzman ha vinto la Sprint Race 1 di Formula 2 a Silverstone grazie a una partenza perfetta che gli ha permesso di condurre il GP dal primo all’ultimo giro. Il pilota Prema, autore di un’ottima partenza, si è portato dalla quarta posizione in griglia al comando. Dopodiché ha controllato la gara senza troppi problemi nonostante abbia dovuto affrontare tre ripartenze dalla Safety Car.

Il junior Red Bull Juri Vips non è stato in grado di estendere la sua serie di vittorie ed è arrivato secondo, in una gara tutto sommato tranquilla. Il terzo posto è andato ad un redivivo Christian Lundgaard, partito dalla Pole.

F2, Silverstone, Gara 1: Shwartzman domina, Zhou sbaglia

La Safety Car è stata chiamata in pista al primo giro dopo che il leader della classifica Guanyu Zhou è andato in testacoda e si è fermato alla curva quattro, portando a casa un pesante ritiro. Anche Roy Nissany, che prima del via aveva segnalato alcuni problemi alle gomme posteriori, è stato costretto al ritiro dopo aver toccato il posteriore di Lundgaard. Sia Alessio Deledda che Ralph Boschung sono usciti di pista al primo giro, ma sono riusciti a rientrare.

Quando la gara è ripresa, Deledda si è girato alla prima curva e la Safety Car è stata richiamata in pista. Oscar Piastri, autore della Pole, e Liam Lawson hanno regalato spettacolo, percorrendo quasi metà pista l’uno di fianco all’altro. Alla fine il pilota del team Prema ha avuto la meglio.

Guilherme Samaia si è poi arenato nella ghiaia di Luffield e la Safety Car è tornata in pista ancora una volta, consentendo a quattro vetture di rientrare ai box per le gomme medie a otto giri dalla fine.

Richard Vershoor è stato rapidamente in grado di recuperare le posizioni perse durante il suo pitstop e si è posizionato nella top 10. Ha finito lì: oggi pomeriggio partirà in Pole.

Al contrario, Matteo Nannini, Bent Viscaal e Jack Aitken non hanno saputo sfruttare questa strategia, finendo rispettivamente 15°, 16° e 17°.

Per il resto è stata una gara tranquilla con pochi cambi nelle prime 10 posizioni. Felipe Drugovich e Theo Pourchaire hanno chiuso in quarta e quinta posizione davanti a Piastri, che ha preso il comando della classifica, ottenendo il giro più veloce all’ultimo giro.

+ posts