La prima bozza non ufficiale del calendario 2022: Imola resta fuori (per ora).

La prima bozza non ufficiale del calendario 2022: Imola resta fuori (per ora).

16 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Joe Saward, sul suo blog, ha svelato la prima bozza di quello che potrebbe essere il calendario 2022. Il giornalista inglese si è diretto a Monza per avere maggiori informazioni sui luoghi da visitare nel corso della prossima stagione.

Ci sono ancora alcuni elementi da sistemare ma questa bozza vi darà un’idea. Ci saranno 23 gare, non di più. La prima novità è data dal Bahrain, che il 20 Marzo darà il via al mondiale di Formula 1.

Prima del GP d’apertura, ci saranno due test (6 giorni totali): a Barcellona il 23-25 ​​febbraio, in Bahrain tra l’11 e il 13 marzo. La seconda gara si disputerà una settimana più tardi in Bahrain in Arabia Saudita (27 marzo). Le auto verranno quindi spedite in Australia e in Cina per le gare del 10 e 17 aprile. Se il governo australiano continua a mantenere queste restrizioni, la gara di Melbourne rischia di saltare per il terzo anno di fila.

La prima bozza non ufficiale del calendario 2022 di F1: Imola resta fuori (per ora). Joe Saward, sul suo blog, ha svelato la prima bozza.

La quinta gara sarà a Miami l’8 maggio. Non è particolarmente logico avere una sola gara nelle Americhe in primavera, ma questo significa che in futuro ci sarà l’opportunità per un secondo evento in questo periodo dell’anno poiché le squadre avranno accettato tre visite all’anno negli Stati Uniti. Si parla di Las Vegas, ma mancano ancora un paio d’anni.

La prima gara europea sarà il GP di Spagna, in programma il 22 maggio: Barcellona ha superato l’offerta di Imola per accaparrarsi il posto. Il tracciato romagnolo potrebbe rientrare nel calendario nel caso in cui qualche GP saltasse. Dalla Spagna si andrà a Monaco, una settimana più tardi.

Il prossimo pezzo del calendario è un po’ incerto: ci saranno Baku e Montreal in successione, ma non ci è dato sapere ancora in quale ordine.

La Gran Bretagna ha sorpreso la F1 poco prima di Monza annunciando la data del 3 luglio. Normalmente i promotori della gara aspettano che il calendario diventi ufficiale prima di annunciarlo, ma Silverstone è andato avanti, presumibilmente sulla base del fatto che se lo annunciano, è più difficile modificare. La data è nel bel mezzo di Wimbledon e Silverstone è desideroso di non scontrarsi con le finali nel fine settimana del 10 luglio, con Raducanu che probabilmente avrà il paese incollato ai propri televisori. Meglio avere un Hamilton-fest un fine settimana e un Raducanu-fest il prossimo.

La prima bozza non ufficiale del calendario 2022 di F1: Imola resta fuori (per ora). Joe Saward, sul suo blog, ha svelato la prima bozza.

Prima della pausa estiva ci sarà una tripletta ravvicinata dove resistono i dubbi. La logica suggerisce che le gare dovrebbero essere in Francia (17 luglio), Austria (24 luglio) e Ungheria (31 luglio), ma la situazione francese non è facile finanziariamente e potrebbero non desiderare di avere la gara nel primo fine settimana del Le festività francesi (che tradizionalmente iniziano il 14 luglio) e preferirebbero la fine del mese. Vedremo. La Francia sa che ha bisogno di un grande pubblico dopo due anni difficili e ci sono diverse gare desiderose di entrare se il Paul Ricard non riesce a raggiungere i numeri. Rumour parlano di un possibile ultimo evento in Francia nel 2022.

La seconda parte della stagione inizierà con la stessa tripletta di quest’anno con Belgio-Olanda e Italia (28 agosto, 4 settembre e 11 settembre). È stato un lavoro duro, ma ha funzionato bene. Non ci sono problemi con la vicinanza del Belgio e dei Paesi Bassi perché ci sono molti fan olandesi per riempire Spa e Zandvoort.

La Russia seguirà come quest’anno (25 settembre) e sembra abbastanza chiaro che Singapore tornerà (almeno per i prossimi due anni) con la gara del 2022 il 9 ottobre. Singapore tornerà prima di Suzuka e del Giappone, il 16 ottobre.

La prima bozza non ufficiale del calendario 2022 di F1: Imola resta fuori (per ora). Joe Saward, sul suo blog, ha svelato la prima bozza.

L’attenzione tornerà quindi alle Americhe con la gara messicana nell’ultimo fine settimana di ottobre, per adattarsi all’annuale festival Day of the Dead e poi ad Austin una settimana dopo. Il Brasile seguirà una quindicina di giorni dopo (20 novembre) con Abu Dhabi che chiuderà la stagione il 4 dicembre, con il rischio che si possa anticipare al 27 novembre per evitare la contemporaneità con i Mondiali di calcio del 2022.

Non ci sarà un Gran Premio del Qatar nel 2022 poiché il paese sarà legato ai Mondiali di calcio dal 21 novembre al 18 dicembre. Tuttavia, il Qatar sarà in calendario dal 2023 in poi…

23-25 febbraio – Test Barcellona

11-13 marzo – Test Bahrain

20 marzo – GP Bahrain

27 marzo – GP Arabia Saudita

10 aprile – GP Australia

17 aprile – GP Cina

8 maggio – GP Miami

22 maggio – GP Spagna

29 maggio – GP Monaco

12 giugno – GP Canada / GP Baku

19 giugno – GP Baku / GP Canada

3 luglio – GP Gran Bretagna

17 luglio – GP Francia

24 luglio – GP Austria

31 luglio – GP Ungheria

28 agosto – GP Belgio

4 settembre – GP Olanda

11 settembre – GP Italia

25 settembre – GP Russia

9 ottobre – GP Singapore

16 ottobre – GP Giappone

30 ottobre – GP Messico

6 novembre – GP Austin

20/27 novembre – GP Brasile

27 Novembre/4 dicembre – GP Abu Dhabi

+ posts