La delusione di Norris: “Era tutto sotto controllo”

La delusione di Norris: “Era tutto sotto controllo”

27 Settembre 2021 0 Di Sebastiano Vanzetta

Dopo aver conquistato la prima pole position della sua carriera, Lando Norris stava per portare a casa la sua prima vittoria in F1 e la seconda quest’anno per McLaren. Per l’inglese “Era tutto sotto controllo”, fino a quando la pioggia non gli ha rovinato i piani.

È un Lando Norris deluso, quasi devastato, quello che si presenta alle interviste post-gara, consapevole del fatto che mancassero pochi km alla sua prima vittoria, in quello che, fino all’avvento della pioggia era stato un gran premio dominato dal numero 4 della McLaren. “Non so da dove iniziare. Sono triste. In un certo senso devastato” ha esordito il britannico, visibilmente affranto dal risultato della gara.

La decisione di rimanere fuori

Abbiamo preso la decisione di rimanere in pista. È una decisione che difendiamo, anche se in fin dei conti non era quella giusta” continua Lando, che ammette di aver preso da solo la decisione di rimanere in pista con le slick, sulla base delle informazioni che aveva: “In verità quello che è successo è che dai box pensavano che dovessi fermarmi e io ho deciso di rimanere fuori. Quindi è stata una mia decisione. Ho pensato fosse la cosa giusta da fare”.

Per qualche ragione non abbiamo capito che la pioggia sarebbe aumentata. Non mi è stato detto e non sapevo che avrebbe cominciato a piovere più forte, quindi ho preso la mia decisione sulla base delle informazioni che avevo, ovvero che la pioggerellina sarebbe rimasta tale. Quindi non so, stava andando tutto così bene, e ciò rende ancora peggio quello che è successo”.

La gara, la battaglia a distanza con Hamilton e cosa sarebbe successo se non avesse piovuto

Norris ha poi aggiunto: “Penso di aver avuto confidenza già dall’inizio. Sapevo di essere in grado di farcela. Mi sono sentito in grado di farcela per un bel pezzo e questo non è cambiato. Provo soltanto dolore. Sento di aver fatto tutto quello che potevo, anche quando alla fine le condizioni hanno cominciato a peggiorare. Ho fatto un paio di errori ma ho tenuto dietro Lewis (Hamilton, ndr) e ho cominciato ad allungare un po’ “.

Al pilota McLaren è poi stato chiesto se, nel caso non fosse arrivata la pioggia, sarebbe stato capace di tenere dietro Hamilton. “Sicuramente. Era tutto sotto controllo. Ho dovuto fare un bel po’ di fuel saving ed è per questo che si è avvicinato molto. Ma nel momento in cui mi sono fermato e ho potuto ricominciare a spingere non ci sono stati problemi” ha risposto Lando, aggiungendo che “Anche i primi 4-5 giri quando ha cominciato a piovigginare, è stato difficile ma avevo ancora tutto sotto controllo. Ho commesso qualche errore ma penso sia normale quando sei davanti a Lewis. Se ti mette pressione non puoi semplicemente rallentare e farlo passare“.

L’abbraccio a fine gara tra Norris e Hamilton

Bicchiere mezzo pieno per Lando

Norris ha poi concluso dicendo: “Alla fine non è il risultato che speravamo. Avrei potuto vincere la gara e non l’ho fatto, quindi è impossibile essere felici. Ma è andata così, ho preso la mia decisione e si è rivelata sbagliata. Ma se vogliamo vedere il lato positivo, ho preso dei punti e anche Daniel (Ricciardo, ndr) ha fatto un buon lavoro, quindi per il team è stata comunque una buona giornata“.

+ posts