Le Pagelle del Gran Premio di Russia: Hamilton fa 100, Leclerc e Norris..

Le Pagelle del Gran Premio di Russia: Hamilton fa 100, Leclerc e Norris..

27 Settembre 2021 3 Di Nicola Cobucci

Tempo di pagelle per i protagonisti (e non) del Gran Premio di Russia. A vincere è stato Lewis Hamilton, davanti a Max Verstappen e Carlos Sainz. Norris e Leclerc emozionano, ma alla fine non raccolgono quanto seminato.

I protagonisti

Lewis Hamilton 10: Per il weekend disputato è un voto che non merita, ma la 100esima vittoria in carriera va celebrata con un minimo di rispetto. Sbaglia tanto al sabato, sbaglia anche la partenza di domenica rischiando di restare tagliato fuori dalla lotta per la vittoria. Dopo il primo pit si sveglia e si mette in versione Hammer, prima che la pioggia lo benedica dal cielo. Si riprende la testa del mondiale.

Tempo di pagelle per i protagonisti (e non) del Gran Premio di Russia. A vincere è stato Lewis Hamilton, davanti a Max Verstappen e Carlos Sainz. Norris e Leclerc emozionano, ma alla fine non raccolgono quanto seminato.

Max Verstappen 9: Parte ultimo, arriva secondo. Cosa gli volete dire? Soffre nella seconda parte di gara. Nel traffico degli avversari distrugge le gomme e si prepara ad un finale difficile, prima che la pioggia arrivi a dargli una mano. Pioggia che trasforma un buon settimo posto in uno stupendo secondo, dietro solo ad Hamilton. Ha smarcato la quarta power unit perdendo solo sette punti. Vale quasi come una vittoria.

Carlos Sainz 9: Aggressivo in partenza, si prende la testa e prova ad allungare. Tentativo che fallisce, con una SF21 che fatica a gestire gli pneumatici. Va meglio nella seconda parte di gara, ma che difficoltà nel superare! Nel finale soffre sotto la pioggia con le dure, rischia di perdere il podio, ma poi la sua chiamata per le intermedie arriva al momento giusto. Terzo podio stagionale. Solido.

Daniel Ricciardo 7,5: Zitto zitto, cacchio cacchio, lui è lì. E alla fine del weekend, i punti più importanti in casa McLaren li conquista proprio l’australiano. Migliora, anche se sembra esser ritornato nell’ombra del compagno di squadra. Però si sta lentamente avvicinando. Sta tornando.

Tempo di pagelle per i protagonisti (e non) del Gran Premio di Russia. A vincere è stato Lewis Hamilton, davanti a Max Verstappen e Carlos Sainz. Norris e Leclerc emozionano, ma alla fine non raccolgono quanto seminato.

Valtteri Bottas 6: Problemi alla Power Unit lo costringono a partire – ancora una volta – dal fondo della griglia. Anonimo per gran parte della gara, si salva nel finale chiamando le intermedie prima di tutti gli altri. Passa così dal 14° al 5° posto e si salva da un weekend disastroso.

Fernando Alonso 8: Si sente sfortunato, ma guardarlo in pista resta uno spettacolo per noi che lo osserviamo dal nostro divano di casa. Per come ha guidato, ancora una volta, meriterebbe il podio. Un podio che, speriamo, possa arrivare presto. Magari già in Turchia.

Lando Norris 7: Il suo weekend sarebbe da 10, la sua scellerata mossa di restare in pista da 4. Passi l’eroismo del giovane ragazzo che vuole vincere la sua prima gara in modo eroico così che Netflix ci possa girare una serie, ma se il tuo team ti dice di rientrare, tu rientri e vinci la gara. Resta solo la prestazione.

Tempo di pagelle per i protagonisti (e non) del Gran Premio di Russia. A vincere è stato Lewis Hamilton, davanti a Max Verstappen e Carlos Sainz. Norris e Leclerc emozionano, ma alla fine non raccolgono quanto seminato.

Gli altri in breve

Kimi Raikkonen 8: Ritorna col botto. Dopo due gare di assenza si porta a casa uno splendido ottavo posto. Era in lotta per i punti anche senza la pioggia.

Checo Perez 5: Finale amaro per il messicano, che tutto sommato stava disputando una buona gara.

George Russell 8: Il fatto che finisca una gara a punti non fa più notizia. Altro solido weekend.

Lance Stroll 5: Combina qualche danno di troppo. Contatti con Gasly e Vettel, ancora una volta. E il GP era partito anche bene per lui.

Sebastian Vettel 5: Bene nel finale, prima che scendesse il nubifragio, ma conclude fuori dai punti un weekend abbastanza negativo.

Pierre Gasly 5,5: Scompare dai radar, soffre in qualifica ma si difende bene in gara. Si perde nel finale.

Esteban Ocon 4,5: Dopo la vittoria ungherese vive perennemente nell’ombra di Alonso. Sembra quasi appagato.

Charles Leclerc 8: Gara sontuosa la sua, arriva ad un passo dal podio. Poi il team.. meglio lasciar perdere.

Antonio Giovinazzi 5: Corre senza radio e paga un contatto ad inizio gara, per il resto gara anonima.

+ posts