Prove Libere GP di Turchia: cinque piloti testano nuovi prototipi di guanti

Prove Libere GP di Turchia: cinque piloti testano nuovi prototipi di guanti

8 Ottobre 2021 0 Di Ivan Mancini

In occasione delle Prove Libere del GP di Turchia, cinque piloti di scuderie diverse hanno testato nuovi prototipi di guanti.
 

La cosa più importante che abbiamo imparato dall’incidente di Grosjean è che la sicurezza non è mai troppa. Pur potendosi definire un miracolato, in quanto quattro anni fa una dinamica simile avrebbe avuto conseguenze drammatiche, Grosjean ha comunque riportato dei danni in seguito all’incidente in Bahrain. Danni che, in relazione all’entità dell’incidente, possono definirsi minimi, ma che sono pur sempre delle ferite irrimarginabili.

Incidente Grosjean durante il GP di Sakhir 2020

Imparando dalla tragicità di questo evento, la FIA ha condotto un’indagine riguardo l’incidente e si è adoperata per migliorare la sicurezza dei piloti attraverso modifiche alle vetture e agli indumenti. In occasione del GP di Turchia, infatti, cinque piloti (Hamilton, Vettel, Ricciardo, Russell e Sainz) sono stati scelti per testare nuovi prototipi di guanti.

Come si legge dal comunicato ufficiale della FIA, l’obiettivo principale dei nuovi guanti è quello di coniugare protezione dal calore e confort. Un altro aspetto fondamentale su cui si è investito molto è la sensorialità dei guanti, in modo da facilitare l’evacuazione del pilota in caso di incidente. Trattandosi di prototipi, prima del loro utilizzo è necessaria l’approvazione del Consiglio Mondiale del Motorsport (WMSC); solo in un secondo momento potranno essere indossati dai piloti di svariate competizioni, tra cui Formula 1, Formula E, WRC e WEC. Ed è proprio sul circuito di Istanbul che cinque piloti di scuderie diverse hanno dato il via ai ti nuovi prototipi di guanti.

+ posts