“Le certezze sul futuro mi aiutano a concentrarmi”. Le parole di Bottas

“Le certezze sul futuro mi aiutano a concentrarmi”. Le parole di Bottas

18 Ottobre 2021 2 Di Sebastiano Vanzetta

Dopo la grande prestazione in terra turca, Valtteri Bottas ha spiegato come le certezze sul suo futuro lo aiutino a concentrarsi meglio sulla guida in pista.

Non scopriamo certo oggi che Valtteri Bottas è un pilota che sa essere molto veloce, ma allo stesso tempo molto fragile per quanto riguarda le situazioni fuori dalla pista. Abbiamo già visto in passato come sia facile, per il finlandese, farsi condizionare dagli eventi esterni, perdendo la concentrazione e la forza mentale necessarie per un buon risultato in gara.

Gli anni in Mercedes non sono stati facili, anzi. Il buon Valtteri ha dovuto combattere non solo in pista per tentare di battere il suo compagno Lewis Hamilton, ma anche contro le critiche che riceveva dall’esterno. Soprattutto ha dovuto combattere per convincere i piani alti della Mercedes, anno dopo anno, a rinnovargli il contratto. Una situazione che certamente non ha giocato a suo favore.

Sappiamo che, quando si comincia a parlare di contratti, per i piloti non è mai facile mantenere la giusta concentrazione, specialmente quando non hai la certezza di un sedile per l’anno successivo. C’è chi affronta senza problemi la questione, e chi meno. E Valtteri, purtroppo, pur riuscendo sempre a convincere Toto Wolff a rinnovargli il contratto, ha sempre faticato a guidare libero da pensieri e turbamenti. Quest’anno, pur lottando come al solito, non è riuscito a strappare un contratto in Mercedes anche per l’anno prossimo

Come sappiamo, infatti, nel 2022 Bottas passerà in Alfa RomeoSauber, con George Russell che prenderà il suo posto in Mercedes accanto a Sir Lewis. Pur essendo un bel passo indietro, dal punto di vista delle performance della monoposto, Valtteri non si è fatto scoraggiare. La sicurezza di poter ancora guidare una vettura di F1 l’anno prossimo gli ha dato la tranquillità necessaria per fare bene e guidare come ha dimostrato tante volte nella sua carriera.

Da quando è stato ufficializzato il suo passaggio in Alfa, Bottas è stato il più veloce durante le qualifiche di Monza, vincendo poi la Sprint Race conquistanto la pole position. In Russia pur partendo dal fondo della griglia, ha conquistato dei punti. E, dulcis in fundo, ha trionfato in Turchia partendo dalla prima casella e facendo segnare anche il giro veloce. Tutto ciò per un totale di 51 punti conquistati nelle ultime 3 gare. Un grande risultato considerando che i due contendenti per il titolo, Verstappen e Hamilton, hanno conquistato rispettivamente 36 e 35 punti.

Valtteri si è espresso così a riguardo delle sue recenti prestazioni, facendo intendere chele certezze sul suo futuro lo stanno aiutando parecchio. “Ho sempre avuto confidenza, ma è bello aver vinto una gara e sapere che sono ancora in grado di vincere. Non capitava da tanto. A essere onesti, però, dopo Monza mi sono sentito veramente rilassato e sono riuscito a concentrarmi solo sulla guida. Sicuramente questo aiuta”.

Pur sapendo che questo sarà il suo ultimo anno in Mercedes, l’atteggiamento di Bottas nei confronti del team non è cambiato. “Penso che nel team non sia cambiato nulla. È tutto normale e la squadra è molto motivata per queste ultime gare. Tutti stanno lavorando duramente come al solito. Sono ancora in tutti i meeting che abbiamo da cinque anni a questa parte. Se ci sono altri meeting, non lo so. Ma per quanto mi riguarda, per me è ancora tutto come prima”.

Valtteri è quindi molto concentrato e motivato a finire bene il 2021. Una buona notizia per Mercedes che potrà dunque contare su di lui nella lotta con Red Bull per il mondiale costruttori e soprattutto per aiutare Lewis a vincere il titolo piloti. Che Bottas, forte delle certezze sul futuro, possa diventare l’ago della bilancia di questa stagione?

+ posts