Ferrari campione invernale? Parla Horner

Ferrari campione invernale? Parla Horner

3 Gennaio 2022 0 Di Giosuè Vitiello

Christian Horner ha dichiarato di non gradire i continui rumors che danno Ferrari campione del Mondo nel 2022.

Nel lontano 2019 Christian Horner dichiarò la seguente frase: “La Ferrari è sempre il campione invernale” procurando parecchio scalpore nel paddock. Di recente, il team principal della RedBull, non si è tirato indietro affermando che quando in Bahrein la Ferrari distruggerà la concorrenza, allora si potrà affermare che a Milton Keynes qualcosa sarà andato storto. Tale affermazione pare ovviamente come una provocazione. Con tono ironico il britannico ha intenzione di spazzare via tutte quelle voci che danno la sua squadra indietro nel confronto con Mercedes e Ferrari. Anzi, Horner dice di aver apprezzato il lavoro in fabbrica. Infatti tecnici e ingegneri han dovuto lavorare su due fronti: 2021, nella lotta contro “le frecce d’argento” e 2022 per non rimanere indietro.

Christian Horner ha dichiarato di non gradire i continui rumors che danno Ferrari campione del Mondo nel 2022.

E’ oggettivo, però, il fatto che il reale valore delle vetture non lo sapremo né ora né durante i test. Ricorderemo tutti Mercedes nei test in Bahrein in cui molti la davano già per spacciata e relegata ad una stagione mediocre, si è rivelata poi essere una macchina all’altezza.

Ecco alcune parole del team principal inglese: “Quando la Ferrari si presenterà con la macchina più veloce e ci metterà fuori gioco nella prima gara, dovremo dire che probabilmente avranno fatto un ottimo lavoro. Penso che tutti sappiamo che ci sono grandi cambiamenti normativi in arrivo per il 2022 e abbiamo applicato le nostre risorse di conseguenza. Sono sicuro che ogni squadra ha fatto quello che pensa sia giusto. Questo è dove, penso, la squadra è stata eccezionale, perché mantenere un ritmo di sviluppo in un nuovo set di regolamenti e concentrarsi sulla vettura 2021 è stato uno sforzo monumentale. L’impegno dimostrato da tutta la squadra, in tutto il team, è stato fenomenale. Vedremo chi è più veloce solo quando torneremo tra un paio di mesi, con macchine nuove di zecca. Hanno un aspetto molto diverso, si sentiranno diversi, guideranno in modo diverso. Vedremo chi ha fatto bene o chi ha fatto male, e poi si ricomincia tutto da capo”.

Website | + posts