F2| Theo Pourchaire rinnova con ART per il 2022

F2| Theo Pourchaire rinnova con ART per il 2022

11 Gennaio 2022 0 Di teclamocchetti

Il pilota francese Theo Pourchaire ha rinnovato il contratto con il team ART Grand Prix, squadra con cui correrà nella sua seconda stagione in Formula 2.

Theo Pourchaire, pilota junior di Sauber, ha esteso il suo contratto con il team ART anche per il 2022, con cui ha corso anche nelle scorse due stagioni, nel 2020 n F3 e nel 2021 in F2: questo sarà quindi il suo terzo anno di fila con ART. Nella sua prima stagione da rookie in F2 il francese ha totalizzato 140 punti, finendo la stagione con un buon quinto posto in classifica piloti. Con la vittoria a Monaco è anche diventato il pilota più giovane a vincere una gara di Formula 2, molto bene anche la sprint race a Monza.

“Sono orgoglioso di continuare in F2 con ART Grand Prix nel 2022” ha detto Pourchaire “E’ un onore per me lavorare con una squadra così importante. Questo sarà il nostro terzo anno insieme ed è diventata come una famiglia per me. Continuare con loro puntando alla F1 è molto eccitante”, ha poi aggiunto. “Vorrei ringraziare la Sauber Academy per avermi accompagnato ancora una volta. Sarà un anno impegnativo e voglio divertirmi e fare esperienza per il mio futuro. Siamo più determinati che mai e punteremo al titolo della F2”.

Pourchaire vincitore a monaco

Molto felice di questo rinnovo con il giovane pilota francese anche Sebastien Philippe, team manager di ART. “Continuare la nostra avventura insieme era logico! Theo ha mostrato il suo talento e ne ha molto, sia in termini individuali che di capacità atletiche. La sua motivazione e determinazione sono in sintonia con quella di ART Grand Prix e la preparazione invernale sta andando bene. Quando sai di avere tutte le risorse dalla tua parte, c’è solo una cosa a cui puoi puntare: il titolo!”

Le voci smentite sul passaggio in F1

Qualche tempo fa anche Frederic Vasseur, team principal di Alfa Romeo Racing, aveva commentato positivamente le buone prestazioni di Pourchaire. Per quanto riguarda la possibilità di passare in F1 già dal 2022 Vasseur aveva smentito le voci già prima dell’annuncio di Zhou. Pourchaire è membro della Sauber Academy già dal 2019 e ha già testato una monoposto di F1 del team Alfa Romeo nel 2020 sul circuito dell’Hungaroring.

Theo Pourchaire sulla sua ART

“Sarebbe stato troppo rischioso promuoverlo oggi in F1, serve tempo per salire di livello perché la F1 è come una pistola con un solo proiettile. Se manchi il bersaglio al primo tentativo, sei morto. Significa che devi fare le cose per bene. Ne ho parlato con lui, sono ragazzi che passano per 14 anni della loro vita con l’unico obiettivo di andare in F1, ma è perfettamente comprensibile, quando sei nei go-kart, in altre serie cadette e così via”, ha commentato il team principal.

“Ho detto a Theo che l’obiettivo non è quello di fare per forza la F1, ma di arrivarci pronto per avere successo. Farla per poi essere messo fuori dopo un anno, è un disastro. Per fare bene, devi essere ben preparato sul lato fisico, sul lato tecnico, alla guida, devi conoscere le piste, perché è un sistema complicato che se manca qualcosa, sei morto”, ha poi concluso smentendo ogni voce sul possibile salto di categoria per Pourchaire.

+ posts