Sainz:”La F1-75 è innovativa. Vorrei rinnovare il più presto possibile”

Sainz:”La F1-75 è innovativa. Vorrei rinnovare il più presto possibile”

10 Febbraio 2022 0 Di Fabrizio Parascandolo

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Carlos Sainz si è espresso su diversi argomenti, tra cui le sue aspettative per la F1-75.

Il pilota spagnolo è carico per l’inizio della nuova stagione, pronto ad affrontare la sfida delle nuove vetture, a seguito del cambio dei regolamenti.

Sulla F1-75

Alla domanda “è vero che le nuove macchine si guidano diversamente?” risponde così: Sino allo scorso anno abbiamo guidato le macchine migliori della storia della F1, ben bilanciate ma dispettose, se perdevi il controllo per un istante, andavi a sbattere.

Questa Ferrari mi sembra ancora più reattiva, le sospensioni sono più rigide, dovremo abituarci a gestirla”.

Come aggettivi per descrivere la nuova vettura, invece, sceglie “differente e innovativa al massimo.”

Gli è stato, inoltre, chiesto quale sia l’atmosfera che precede l’inizio di una nuova era, considerate le altissime aspettative, da parte dei tifosi e dei media in particolare.

Riguardo a ciò, dichiara quanto segue: Carica di energie e positività. Penso che l’esperienza dello scorso anno abbia fatto bene a tutti noi. Nei corridoi, a Maranello, incontro persone sorridenti, toniche, fiduciose. Non vedo stress, vedo voglia di fare bene”.

Sulla sua reputazione come pilota

Carlos Sainz è, secondo il parere di tanti, uno dei più sottovalutati sulla griglia del Circus.

Gli è stato chiesto come si sente quando viene definito un “outsider“, nonostante abbia fatto bene contro Verstappen in Toro Rosso, battuto Norris in McLaren e Leclerc in Ferrari.

Ha risposto quanto segue: “Non tutti mi trattano da outsider. Chi capisce questo sport, chi ha lavorato con me sa che non lo sono affatto. Quando Mattia Binotto mi chiamò in Ferrari sapeva che avrei potuto fare un buon lavoro, che so essere molto veloce. A chi pensa che il mio livello non sia altissimo non presto attenzione perché non conosce la F1“.

Sul rinnovo di contratto

Infine, uno dei punti critici della sua carriera. Il contratto con Ferrari scade a fine 2022, ma filtra molto ottimismo su un possibile rinnovo fino al 2024.

Lo spagnolo si esprime così a riguardo: “Come ha detto Binotto, siamo entrambi soddisfatti, abbiamo intenzione di continuare insieme e questo inverno vale come opportunità per trovare un accordo. Ci stiamo provando. Diventare campione del mondo con la Ferrari è la mia ambizione massima. Mi piacerebbe rinnovare il più presto possibile”.

Vedremo se l’ex McLaren sarà accontentato prima della nuova stagione, oppure se ambedue le parti si prenderanno un po’ di tempo in più per rifletterci.

+ posts