7 previsioni azzardate che non si verificheranno nel 2022. Forse.

7 previsioni azzardate che non si verificheranno nel 2022. Forse.

23 Febbraio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Dopo il grande successo del 2021, non potevano mancare le previsioni azzardate per il 2022. Dai, qual è il bello dell’inizio di una nuova stagione, se non crearsi un miliardo di aspettative? O almeno, provare a prevedere cosa succederà. Io ci ho provato, consapevole che non ne azzeccherò nemmeno una.

Alfa Romeo ultima in campionato: c’è un motivo logico dietro questa scelta? No. A pelle, a sensazione. La Williams farà bene, è in crescita. La Haas ha puntato tutto sul 2022. Il team elvetico resta una grande incognita. Unico team a cambiare entrambi i piloti. La sfiga perseguiterà Bottas anche in Alfa Romeo?

Lance Stroll vincerà la sua prima gara in carriera: sono due anni di fila che un nuovo pilota di centro gruppo vince un Gran Premio. È capitato nel 2020 con Pierre Gasly e Sergio Perez, nel 2021 con Esteban Ocon. Il canadese – che non è di certo una Hulkenberg – riesce sempre spesso a trovarsi al posto giusto nel momento giusto. Perché no?

Ferrari vincerà almeno tre gare: probabilmente questa è la meno azzardata. Fatico a credere che il team di Maranello floppi completamente per la terza stagione consecutiva. Mi aspetto un 2022 almeno ai livelli del 2015. Vietato gufare.

La Williams conquisterà almeno 75 punti: che il team di Grove provi a tornare ai fasti di un tempo? L’occasione del nuovo regolamento è ghiotta. Si azzera il grosso gap che si era creato negli anni precedenti. L’unica incognita è data dai due piloti: Latifi è chiamato ad un salto di qualità, Albon ad adattarsi il prima possibile.

Dopo il grande successo del 2021, non potevano mancare le previsioni azzardate per il 2022. Dai, qual è il bello dell’inizio di una nuova stagione, se non crearsi un miliardo di aspettative? O almeno, provare a prevedere cosa succederà. Io ci ho provato, consapevole che non ne azzeccherò nemmeno una.

Il mondiale si deciderà ancora ad Abu Dhabi: tutti si aspettano un dominio di qualcuno. Ma chi lo assicura? Sarà una stagione equilibrata, il mondiale si deciderà ancora una volta negli Emirati Arabi Uniti.

Alpine lotterà per il 7° in campionato e Alonso si ritirerà a fine anno: a sorpresa sarà il grande flop della stagione 2022, dopo un 2021 in netta crescita. Questo porterà al ritiro di Nando a favore dell’ascesa di Oscar Piastri.

Leclerc vincerà a Montecarlo: da quando ha iniziato a correre in F2, il monegasco non ha mai concluso un Gran Premio davanti al suo pubblico. Motivo per il quale nel 2022 non solo vedrà la bandiera a scacchi, ma vincerà.

+ posts