Alfa Romeo: Bottas e Zhou sul fenomeno porpoising

Alfa Romeo: Bottas e Zhou sul fenomeno porpoising

4 Marzo 2022 0 Di Samantha

I due piloti Alfa Romeo dubitano che il porpoising individuato dai team a Barcellona danneggerà la sicurezza.

Nelle tre giornate a Barcellona, i team sono scesi in pista per raccogliere i primi dati sulle nuove vetture. Una costante che un po’ tutti hanno riscontrato é quella del porpoising, un effetto causato da una perdita improvvisa di carico aerodinamico che causa dei movimenti oscillatori e un effetto di “rimbalzo” continuo dell’auto ad alte velocità. Questo particolare fenomeno ha provocato diversi danni al fondo delle macchine e molti stanno cercando di modificare il proprio set-up per tenere sotto controllo il porpoising.

Il team elvetico é stato uno dei più colpiti da questa situazione, ma Zhou e Bottas sono ottimisti che il problema possa essere arginato e che non costerà danni alla sicurezza dei piloti.
“É sicuramente una sfida per ogni team. Per ora sono convinto che non abbia nulla a che vedere con la sicurezza; si tratta dell’aerodinamica e del comportamento di queste nuove vetture con l’effetto suolo. Tutto questo, se risolto, può essere sfruttato per guadagnare performance in pista. Sarà interessante vedere dove porterà questa nuova filosofia nell’aerodinamica; comunque non credo che costituirà un grande problema.” queste le parole di Valtteri Bottas, nuovo pilota di Alfa Romeo per il 2022.

I due piloti Alfa Romeo dubitano che il porpoising individuato dai team a Barcellona danneggerà la sicurezza.


“Come team é necessario lavorarci e assicurarci che la macchina sia abbastanza affidabile per queste regolazioni. Ora se ne parla tanto, ma penso che con il progredire della stagione i team capiranno molto di più e avranno una visione più chiara della situazione. Il porpoising diventerà sempre meno un problema.” ha concluso.
Anche il rookie Guanyo Zhou ha notato un miglioramento dell’Alfa tra il primo giorno di testing e i gli ultimi:
“Il problema c’è ancora, ma penso sia così un po’ per tutti. Bisogna solo trovare il modo migliore per sfruttare al massimo l’effetto suolo e ridurre il rimbalzo nei rettilinei. In termini di sicurezza non dovrebbero esserci problemi.” ha detto Zhou.
Sembra che in casa Alfa ci sia fiducia di riuscire a risolvere questo problema ed entrambi i piloti sono convinti che il porpoising, con il tempo, sarà compreso al meglio.

+ posts