Sainz: “Le sensazioni sono diverse rispetto a Barcellona”

Sainz: “Le sensazioni sono diverse rispetto a Barcellona”

11 Marzo 2022 0 Di Giosuè Vitiello

Carlos Sainz ha parlato della prima giornata di test definendola produttiva dopo aver completato il lavoro senza problemi.

La prima giornata di test si è conclusa con Pierre Gasly al comando della classifica con un 1.33.9 seguito dai ferraristi rispettivamente a 4 e 5 decimi circa, ma con ben 2 mescole di svantaggio (C5 contro C3). Le Ferrari ha riscontrato ottimi segnali riguardo l’affidabilità, che sembra essere un buon punto di partenza, e la costanza sul passo. Durante la simulazione gara infatti, mentre RedBull e Mercedes precipitavano nelle prestazioni la casa di Maranello rimaneva costante sul 1.39. Carlos Sainz si è detto soddisfatto della prima giornata di test in Bahrein poiché è riuscito a completare tutto il programma che la squadra aveva preparato prima di partire per i test. Inoltre è felice del fatto che non hanno avuto problemi dal punto di vista motoristico, a conferma di una solida affidabilità del nuovo motore “Superfast”.

Carlos Sainz ha parlato della prima giornata di test definendola produttiva dopo aver completato il lavoro senza problemi.

Sono felice, è stata una giornata positiva e senza problemi, che è la priorità numero uno nei test. Abbiamo fatto molti giri tra me e Charles, abbiamo completato il programma. È stata una giornata difficile perché faceva molto caldo, soprattutto per i meccanici che hanno lavorato sulla macchina con questa temperatura. È stata una lunga giornata. Abbiamo completato tutto il lavoro e l’abbiamo fatto bene, quindi sono felice. La macchina in Bahrain si sente un po’ peggio che a Barcellona perché fa più caldo. Sembra più difficile guidare in Bahrain che a Barcellona, ma è normale, succede ogni anno. La macchina nelle curve si sente diversa da altri anni, ma stiamo facendo progressi e capire tutto ogni volta che andiamo per un giro.”

Alla domanda se la Ferrari potrà essere costantemente sul podio ha risposto: “È la domanda da un milione di dollari. Vorrei dire di sì, al 100%, ma al momento non lo sappiamo. Vogliamo e spero che possiamo farlo, ma fino a quando non testiamo questa macchina con la stessa quantità di carburante del resto della griglia, è impossibile saperlo. Non vedo l’ora della prima gara per vedere dove sono tutti, anche la mia gara di casa, Monaco, tornare negli Stati Uniti, andare a Miami per la prima volta, andare a Singapore… Non vedo l’ora di fare un sacco di circuiti. Sarà un anno molto emozionante per la Formula 1. Domani mattina andrò in palestra, cercherò di fare una colazione forte e poi tornerò alla pista per vedere Charles e seguire quello che sta facendo. Ci seguiamo sempre, condividiamo commenti, nuove direzioni che la macchina può prendere.

Website | + posts