Le parole di Leclerc nel post-gp: “Ogni gara dovrebbe essere come questa”

Le parole di Leclerc nel post-gp: “Ogni gara dovrebbe essere come questa”

28 Marzo 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

Charles Leclerc e Max Verstappen hanno regalato ai tifosi un’altro, intenso duello. I due non si sono risparmiati, ma senza commettere scorrettezze. Per il ferrarista, ogni gara dovrebbe essere così.

Il weekend di Jeddah si è chiuso con un’altro, spettacolare duello tra Charles Leclerc e Max Verstappen, con l’olandese che l’ha spuntata dopo un’intensa lotta con il monegasco nelle parti finali della gara. I due piloti, dopo la ripartenza per la fine del regime di Safety Car, sono stati di un altro pianeta, come in Bahrain.

Gli ultimi dieci giri hanno visto Leclerc tentare di tenere dietro il rivale della Red Bull, giocando anche con la linea del detection point del DRS prima di curva 27 per non darlo a Max nel rettilineo principale. Verstappen ha comunque avuto la meglio, precedendo Charles di solo mezzo secondo.

Leclerc raggiante e deluso allo stesso tempo

Oh mio dio, mi sono veramente goduto questa gara. Abbiamo battagliato duramente ma correttamente. Ogni gara dovrebbe essere come questa” ha detto Leclerc a David Coulthard nell’immediata intervista post-gp prima del podio. “Naturalmente sono deluso per aver mancato la seconda vittoria consecutiva stagionale. Io e Max avevamo una configurazione molto diversa, io ero veloce nelle curve e lui lungo i rettilinei. Avevamo una macchina con molto downforce, quindi era difficile coprire Max sul rettilineo. Ma va bene così, ha fatto un ottimo lavoro ed è stata una gara divertente”.

In segno di approvazione, il monegasco, subito dopo la bandiera scacchi, ha affiancato il rivale olandese alzando il pollice. Un segno di rispetto che per Charles “C’è sempre stato. Specialmente quando finisci una gara del genere. Ad essere onesti, siamo su un circuito cittadino, abbiamo spinto come raramente ho fatto prima, al limite assoluto, prendendo anche dei rischi verso la fine. Quindi ovviamente il rispetto c’è, così come il fatto che sono un po’ deluso”.

Sainz: “Stiamo facendo progressi”

Ai microfoni di David Coulthard ha parlato anche Carlos Sainz, 3° all’arrivo dopo aver tenuto dietro il poleman Sergio Perez. Lo spagnolo ha detto di sentire di aver fatto progressi, nonostante la vittoria della Red Bull. “Le Red Bull erano veramente molto veloci negli ultimi dieci giri dopo che le gomme si sono raffreddate a stare dietro alla Safety Car e seguendo la Virtual Safety Car. Volavano, e ci hanno messo molta pressione. Dal mio punto di vista, in questa gara abbiamo fatto dei progressi. Sono riuscito a trovare un po’ più di ritmo con la macchina. Resta ancora da limare qualche decimo ma penso che ci riuscirò”.

Lo spagnolo, 2° in classifica piloti, è molto determinato a trovare quella prestazione che ancora lo tiene lontano da Charles e Max, che in queste due prime gare sono stati, al netto del ritiro dell’olandese in Bahrain, di un altro livello. Un obiettivo che, a giudicare dalle prestazioni della F1-75, è ampiamente alla portata di Carlos, che non vuole fare sconti, nemmeno al compagno di squadra.

Il 2022, per i tifosi di tutto il mondo, è cominciato alla grande. E chissà che non possa ripetersi la straordinaria, intensa annata del 2021, con l’augurio che questa volta a lottare per il titolo ci sia anche la Ferrari.

+ posts