Bottas sfida Mercedes: “Abbiamo le carte in regola per batterli”

Bottas sfida Mercedes: “Abbiamo le carte in regola per batterli”

31 Marzo 2022 0 Di Ivan Mancini

“Puntiamo ad essere la terza forza del mondiale, accanto a Ferrari e Red Bull”: il pilota finlandese mette in guardia la sua ex scuderia.
 

Valtteri Bottas lancia il guanto di sfida a Mercedes. Il nuovo pilota dell’Alfa Romeo sta vivendo una vera e propria seconda gioventù presso la scuderia elvetica, sostenuto da una macchina che, allo stato attuale, ha il potenziale giusto per ambire a posizioni sicuramente più dignitose rispetto le scorse stagioni.

Gli stessi uomini dell’Alfa Romeo, Xevi Pujolar in primis, sono profondamente e positivamente colpiti da Bottas. “Non si tratta solo della sua velocità, quanto piuttosto il suo atteggiamento. Irradia così tanta positività che l’intera squadra ne viene coinvolta” ha affermato Xevi Pujolar, capo dell’ingegneria a bordo pista presso Alfa Romeo.

In effetti non si tratta solamente delle prestazioni finora dimostrate al volante, quanto dell’intero ambiente che si è venuto a creare presso la scuderia elvetica; un ambiente cucito su misura attorno al pilota finlandese. In passato Bottas ha sempre sofferto la competizione (anche psicologica) con Lewis Hamilton, trovandosi in una deleteria condizione di sudditanza.

Bottas non è mai uscito dal cono d’ombra proiettato dall’ingombrante compagno di squadra e ha sempre sofferto la pressione di quest’ultimo, talvolta anche costretto a sacrificarsi in favore del sette volte campione del mondo. Ora, invece, promosso a prima guida – e dunque leader – della scuderia, Valtteri Bottas ha ritrovato la giusta serenità e i risultati in pista ne sono la prova più evidente.

Bottas Alfa Romeo

La complessiva velocità in pista dell’Alfa Romeo C42 ha consentito a Bottas di dimostrare subito il suo potenziale. In Bahrain il pilota di Nastola ha dato prova delle sue capacità in qualifica battendo Russell e affiancando Hamilton, suo ex compagno di squadra. In gara è poi arrivato sesto e ciò sarebbe stato possibile anche in Arabia Saudita se solo non fosse stato costretto al ritiro a causa delle alte temperature del suo motore. Bottas sta probabilmente vivendo una delle sue migliori stagioni in Formula 1 (similmente ai suoi primi anni alla guida della Williams) ed ha chiaro l’obiettivo da perseguire. “Abbiamo le carte in regola per sfidare la Mercedes e diventare la terza potenza dietro Red Bull Racing e Ferrari. Questo deve essere il nostro obiettivo ora“.

+ posts