Novità per le qualifiche in vista del 2023. Ecco cosa cambia!

Novità per le qualifiche in vista del 2023. Ecco cosa cambia!

30 Aprile 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

La Commissione F1 ha deciso che in due GP del prossimo anno saranno introdotte delle novità sulle mescole degli pneumatici nelle qualifiche. Vediamo di cosa si tratta.

La F1 Commission, la commissione che si occupa di discutere eventuali nuove regole da introdurre in F1, oltre all’estensione delle Sprint Race da 3 a 6, sta lavorando anche sul fronte pneumatici. Infatti, per portare la F1 il suo impatto ecologico, la commissione introdurrà nuove regole.

Le novità

In due eventi del calendario 2023, i set di pneumatici verranno ridotti da 13 a 11. Nello specifico, sarà dimezzato il numero di set di pneumatici a mescola morbida assegnati ai piloti. Questi ultimi avranno quindi la possibilità di utilizzare solamente quattro set di gomme morbide invece di otto, mentre i set di gomme medie e dure saranno aumentati rispettivamente da tre a quattro e da due a tre.

La parte più interessante, però, riguarda il “nuovo” format delle qualifiche. Pur rimanendo divise in Q1, Q2 e Q3 come di consueto, saranno introdotte importanti novità proprio sul lato pneumatici. Nei due GP che vedranno la riduzione dei set di gomme, infatti, si vedrà anche una nuova regola sull’utilizzo delle mescole durante la sessione.

La commissione ha infatti deciso che in questa rimodulazione delle qualifiche, ogni pilota dovrà affrontare il Q1 solamente con la mescola dura. Per il Q2 sarà obbligatorio girare solamente con la mescola media mentre nel Q3 si potrà girare solamente con la mescola morbida.

Queste novità, come già accennato, saranno provate nel 2023 in vista del 2024 per “valutare l’impatto della riduzione dell’assegnazione dei set di gomme, con l’intenzione di muoversi verso un uso più sostenibile degli pneumatici nel futuro” come espresso da un comunicato della commissione stessa.

Altre novità deliberate dalla commissione per quest’anno riguardano l’eliminazione del numero massimo di 30 giorni di test day per le gomme, un chiarimento sull’utilizzo delle “mule-cars”, i cosiddetti muletti e un chiarimento su cosa la FIA riconoscerà come “danno genuino alla vettura” in determinate circostanze.

+ posts