GP di Miami: cosa può decidere la vittoria?

GP di Miami: cosa può decidere la vittoria?

8 Maggio 2022 0 Di Davide Citterio

La partenza è un aspetto importante in ogni Gran Premio, ma in quello di Miami potrebbe essere fondamentale per decidere il risultato.

Per i due piloti vestiti di rosso, la partenza è un aspetto fondamentale questa domenica, da curare nei minimi dettagli.

Proprio lo scatto, allo spegnimento dei semafori, potrebbe decidere la possibile vittoria della gara. Ma perchè?

Per la Ferrari è importantissimo blindare le prime due posizioni in partenza, in quanto Sainz potrebbe fare da scudo a Leclerc, in caso di attacco di Verstappen, e viceversa. Che sia lo spagnolo o il monegasco, entrambi i piloti necessitano di una “protezione” da parte del compagno per aprire un gap sufficiente ai danni di Max, in modo da impedirgli di avere il DRS.

La Red Bull ha dalla sua parte la miglior velocità di punta della griglia. Infatti, la velocità massima della scuderia austriaca è di 334 km/h, mentre quella di Leclerc e Sainz è, rispettivamente, 325 e 323 km/h.

Ciò significa che la Red Bull ha un vantaggio di velocità, sul dritto, di 9 e 11 km/h. Se a questo vantaggio aggiungiamo anche quello che porta l’uso del DRS (tra i 3 e i 5 km/h in più per chi cerca di sorpassare), la differenza è incolmabile.

Tuttavia, tra la traiettoria esterna e quella interna c’è una notevole differenza di grip. Pertanto risulta abbastanza rischioso provare delle staccate.

La velocità della Red Bull potrebbe però consentire a Verstappen a Pérez di chiudere il sorpasso direttamente sul rettilineo.

Tutte le strategie previste per il GP sono -per la prima volta quest’anno- a due soste, perciò sarà interessante vedere come Ferrari e Red Bull giocheranno con la strategia tramite gli “overcut” e “undercut”.

Prima fila, GP Miami 2022
+ posts