Sebastian Vettel e il sogno – irrealizzabile – prima di lasciare la Formula 1.

Sebastian Vettel e il sogno – irrealizzabile – prima di lasciare la Formula 1.

16 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Sebastian Vettel sta arrivando alla conclusione che non correrà mai più in un Gran Premio di Germania, con la Formula 1 che non mostra segni di interesse verso i circuiti “storici”.

Sebastian Vettel non crede che disputerà mai più un Gran Premio di casa, dato che né il Nurburgring né l’Hockenheim mostrano segni di ritorno nel calendario della F1. Vettel ha avuto la fortuna di aver corso (2008-14, 2016 e 2018-19) e vinto (2013) in Germania durante la sua fenomenale carriera agonistica. Il tedesco sta affrontando la realtà che potrebbe non scendere mai più in pista nella sua terra natale in F1.

La sua constatazione arriva dal fatto che la Formula 1 sembra sempre più interessata a nuovi luoghi glamour, tra cui Miami e Las Vegas, mentre il futuro di circuiti più storici, come Spa-Francorchamps, sembra essere in pericolo.

E con le tasse che i nuovi circuiti sono disposti a pagare per unirsi al calendario che salgono fino a $ 50 milioni, è improbabile che la Germania entri in competizione.

“Non so se la Germania arriverà in tempo per me”, ha ammesso Vettel. “Ho avuto il privilegio di correre in Germania per molti anni. Non so cosa accadrà. Penso che alla fine, ovviamente, se guardi ai posti in cui andremo, la Germania non è disposta a pagare quel tipo di denaro per avere il Gran Premio, semplice.”

Sebastian Vettel sta arrivando alla conclusione che non correrà mai più in un Gran Premio di Germania, con la Formula 1 che non mostra segni di interesse verso i circuiti “storici”.

In mezzo alla spinta del gruppo Volkswagen di proprietà tedesca per portare sia Porsche che Audi in Formula 1 , c’è stata una maggiore speculazione sul fatto che la Germania potrebbe presto trovarsi su una base migliore per spingere un giorno per un ritorno. Il CEO del gruppo VW Herbert Diess vuole che i suoi team presentino piloti tedeschi e sia presente un Gran Premio in Germania, ma Vettel non vede come possano competere i tradizionali circuiti europei.

“Se quei paesi non sono più pronti a pagare le alte quote di iscrizione, cadranno da quella lista, e sarà un peccato. Anche alcune gare che penseresti abbiano una garanzia come Silverstone e Monza. Non lo so, vedremo cosa accadrà nei prossimi anni. Sarebbe bello rispondere di sì alla tua domanda se la Germania tornerà in calendario, ma ne dubito” ha concluso Vettel.

“Altre regioni, altri paesi in Europa, stanno lottando”, ha continuato Vettel. “I luoghi in cui andremo, le nuove sedi in cui stavamo andando, sono fantastici da esplorare, ma è anche una spinta al denaro per lo sport, immagino. È un peccato perdere la Germania, sarebbe un peccato perdere Spa, sarebbe un peccato perdere la Spagna , di cui si è parlato molto.”

+ posts