Le Pagelle del Gran Premio di Spagna: Max non è perfetto, che Bottas!

Le Pagelle del Gran Premio di Spagna: Max non è perfetto, che Bottas!

23 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Tempo di voti per i protagonisti del Gran Premio di Spagna: a Barcellona vince Max Verstappen, che si riprende la vetta della classifica di F1. Sul podio con lui Sergio Perez e George Russell.

Max Verstappen 9: Vince. E chi vince ha sempre ragione. Non il migliore dei weekend, questo è abbastanza evidente. I problemi con il DRS non gli danno una mano, ma si complica la vita con un errore che non ti aspetti da un pilota del suo calibro. Nonostante tutto, vinca la gara e torna in vetta al campionato.

Tempo di voti per i protagonisti del Gran Premio di Spagna: a Barcellona vince Max Verstappen, che si riprende la vetta della classifica di F1. Sul podio con lui Sergio Perez e George Russell.

Sergio Perez 8: Male, malissimo in qualifica. Ma in gara – quando conta – c’è sempre. Brucia Sainz in partenza, uomo squadra quando lascia passare per due volte Verstappen. Sì fa beffe di Russell in un colpo solo e conquista un ottimo secondo posto.

George Russell 9: Oh, questo ragazzo spinge. E non è una sorpresa. Forte in qualifica, forte nel corpo a corpo. L’unica pecca forse è sul passo gara, perché Hamilton – dietro anni luce – gli recupera un sacco di terreno. Ma si porta a casa il secondo podio stagionale: è l’unico pilota ad aver chiuso tutte le gare in top-5.

Carlos Sainz 4: Probabilmente è il suo peggior inizio di stagione di sempre. E lui ne è consapevole. C’è bisogno di adattarsi alla svelta a questa F1-75 che – almeno con Leclerc – va a gonfie e vele.

Lewis Hamilton 8: Sfortunato al via, quando un folle Magnussen prova un qualcosa che non ha senso in nessun mondo (direzione gara, dormi?). Una volta messo da parte lo sconforto (chiesto il ritiro al terzo giro) inizia a fare quello che sa fare meglio: martellare. Il miglior Lewis della stagione.

Valtteri Bottas 8: Praticamente rinato. È decisamente l’arma in più di casa Alfa Romeo. Il team elvetico tuttavia, continua a mostrare imperfezioni sulle strategie: stavolta Giovinazzi non c’entra.

Esteban Ocon 7,5: Continua la sua stagione da sogno. Partenza spettacolare, infila un sorpasso dopo l’altro con facilità estrema. Il francesino sta crescendo. E forse non è più solo un francesino.

Tempo di voti per i protagonisti del Gran Premio di Spagna: a Barcellona vince Max Verstappen, che si riprende la vetta della classifica di F1. Sul podio con lui Sergio Perez e George Russell.

Lando Norris 7: Corre con una tonsillite che gli crea non pochi problemi. Addirittura non riesce nemmeno a prendere parte alla parata che precede alla gara. Sfortunato in qualifica, dove qualche centimetro gli nega l’accesso alla Q3. Lui c’è sempre.

Gli altri in breve

Fernando Alonso 7: Disastro in prova, capolavoro in gara. Rimonta dall’ultima alla nona posizione. Segnali positivi.

Yuki Tsunoda 7: Zitto zitto, cacchio cacchio.. Il giapponese sta strascicando l’AlphaTauri, mentre Gasly arranca (e non poco).

Sebastian Vettel 6,5: Lui il suo lo fa. Si percepisce da fuori che ama ancora quello che fa. Aston Martin permettendo.

Tempo di voti per i protagonisti del Gran Premio di Spagna: a Barcellona vince Max Verstappen, che si riprende la vetta della classifica di F1. Sul podio con lui Sergio Perez e George Russell.

Daniel Ricciardo 5: Illude con una discreta qualifica. Ma in gara scompare.

Pierre Gasly 5: No no no, non ci siamo. Brutto inizio di stagione, spesso coinvolto nei guai.

Mick Schumacher 5,5: Bene in qualifica,m. In gara, complice una Haas mangiagomme, arretra come un gambero.

Lance Stroll 5: Non pervenuto.

Nicholas Latifi 6: Finisce – finalmente – davanti al suo compagno di squadra.

Kevin Magnussen 4: Sbaglia e non poco al via. Al resto è anonimato.

Charles Leclerc 10: Perfetto. Peccato.

+ posts