Una causa comune alla base dell’errore di Verstappen e Sainz.

Una causa comune alla base dell’errore di Verstappen e Sainz.

23 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Max Verstappen e Carlos Sainz hanno sofferto di forti raffiche di vento che hanno causato le loro escursioni fuori pista in curva quattro durante il Gran Premio di Spagna.

Carlos Sainz è stato il primo dei due ad assaggiare la ghiaia al settimo giro della gara. È riuscito a riportare in pista la sua Ferrari prima di scivolare all’11° posto.

Verstappen è stato l’ultimo dei ad entrare in ghiaia con un errore quasi identico nello stesso punto del circuito. Verstappen ha detto alla sua squadra alla radio che la colpa era di una raffica di vento. L’olandese è riuscito comunque a vincere il Gran Premio.

“I primi 30 giri sono stati molto frustranti per me dopo che sono uscito in curva quattro”, ha detto Verstappen dopo la gara. “Mi ha davvero colto di sorpresa perché non mi sentivo come se stessi effettivamente frenando più tardi o portando più velocità in curva. Ma c’è stato molto vento là fuori oggi. Un giro sembrava tutto stabile e poi il giro successivo improvvisamente avresti potuto avere più sovrasterzo in alcuni punti. Quindi probabilmente questo mi ha colto di sorpresa.”

Max Verstappen e Carlos Sainz hanno sofferto di forti raffiche di vento che hanno causato le loro escursioni fuori pista in curva quattro durante il Gran Premio di Spagna.

Christian Horner, team principal della Red Bull, l’ha descritta come una “enorme raffica di vento” che “l’ha letteralmente trascinato nella ghiaia”.

Carlos Sainz ha detto di aver sofferto degli stessi problemi di Verstappen e che le condizioni che influivano sull’aerodinamica della sua vettura erano responsabili del suo testacoda.

“La macchina è stata piuttosto sul filo del rasoio lì per me, per tutto il fine settimana“, ha spiegato il pilota della Ferrari. “La combinazione dell’aria sporca dell’auto davanti a noi e una folata di vento molto forte, mi ha fatto perdere il controllo del posteriore e andare in testacoda.”

Il pilota delle prime prove libere della Red Bull, Jüri Vips, ha avuto un testacoda simile in ghiaia alla curva quattro durante la Sprint Race di Formula 2, di cui si è incolpato alla radio dicendo di essere sempre “troppo aggressivo”.

+ posts