Mercedes: aspettative bassissime in vista di Monaco

Mercedes: aspettative bassissime in vista di Monaco

25 Maggio 2022 0 Di Daniele Donzelli

Dopo la buona prestazione mostrata a Barcellona, la Mercedes resta con i piedi per terra. Secondo i vertici di Brackley la W13 non sarà così competitiva anche a Monaco.

Il weekend in terra spagnola ha riportato entusiasmo in casa Mercedes. L’inizio di stagione è stato ben al di sotto delle aspettative, e fino a qualche giorno fa nessuno avrebbe neppure considerato l’ipotesi che potesse essere in lotta per il mondiale. Ma ora gli uomini di Brackley sembrano crederci. Persino il team principal Toto Wolff sembra aver cambiato opinione di colpo sull’argomento. Hamilton e Russell hanno sicuramente bisogno di una monoposto versatile e competitiva su tutti i circuiti per ridurre il distacco in classifica.

Ma la situazione non dovrebbe essere così favorevole alla Mercedes a Monaco. Toto Wolff ha spiegato che le chance di ripetere una gara come quella di Barcellona sono poche, e che la W13 farà più fatica tra le storiche stradine monegasche. Come riporta motorsport.com, l’austriaco ha risposto così quando gli è stato chiesto se c’è ottimismo in vista del prossimo GP:

“Non direi proprio che c’è ottimismo. A causa del surriscaldamento, siamo stati particolarmente lenti questo fine settimana nelle curve lente dell’ultimo settore. Potrebbe essere tutto diverso a Monaco, ma in passato non è stato il circuito che ci ha regalato più gioie. Forse perché la macchina aveva le dimensioni di un elefante” ha scherzato. “Ma sono curioso di vedere dove possiamo essere questo weekend. Facciamo ancora un po’ fatica a scaldare le gomme, perciò le mie aspettative sono più basse rispetto ad ogni altro circuito. Non sono sicuro di riuscire a spiegare scientificamente questo. Ma in ogni caso sarà un importante momento di apprendimento per tornare in gioco lì davanti” ha dichiarato il team principal della Mercedes.

Mercedes: aspettative bassissime in vista di Monaco

La tesi di Wolff sembra supportata dai dati. Infatti, considerando i tempi dell’ultimo settore (il più indicativo in chiave Monaco) della Q3 a Barcellona, la Mercedes è solamente quinta, dietro persino alla Haas e all’Alfa Romeo.

Bisogna però considerare che le Frecce d’Argento hanno faticato molto con le gomme in Spagna. In parte, quindi, questo intermedio non ottimale potrebbe essere dovuto all’usura della gomma.

Anche Vowles, direttore degli strateghi in casa Mercedes, sembra d’accordo con Wolff. L’inglese, inoltre, afferma che il problema del porpoising non è stato ancora risolto definitavemente e potrebbe essere un fattore in negativo a Monaco.

“Dobbiamo moderare le nostre aspettative. C’è molto da capire e molto da imparare ancora. Penso che sia sbagliato dire che abbiamo risolto il problema del porpoising. Penso che lo si può vedere ancora sui nostri avversari e sono sicuro che in parte tornerà anche sulla nostra macchina mentre continueremo il nostro processo di apprendimento sulla base di quanto abbiamo fatto a Barcellona. [In Spagna] Abbiamo fatto un passo in avanti definitivo, e possiamo lavorarci su. Questo è un qualcosa che non potevamo fare sulla macchina che avevamo nelle prime cinque gare” ha concluso lo stratega Mercedes.

+ posts