Sainz non trova il feeling con la F1-75: “Non sto guidando naturalmente”

Sainz non trova il feeling con la F1-75: “Non sto guidando naturalmente”

25 Maggio 2022 0 Di Alessio Donzelli

Carlos Sainz ha ammesso che sta faticando alla guida della Ferrari F1-75 e questo comporta anche i tanti errori che sta commettendo in queste ultime gare.

Sainz ha avuto un altro fine settimana complicato nel circuito di casa, a Barcellona. Nonostante si fosse qualificato 3°, una partenza decisamente complicata ha complicato il suo Gran Premio relegandolo alla 6° posizione. Come se non bastasse è arrivato un testacoda al 7° giro a curva 4, che gli ha fatto perde numerose posizioni.

La rimonta di Carlos non l’ha portato sul podio nonostante il ritiro di Leclerc: lo spagnolo si è dovuto accontentare della 4° posizione. Non di certo quello che avrebbe voluto Sainz dalla sua gara di casa. In particolare perché, dopo gli incidenti di Melbourne, Imola e Miami è arrivato un nuovo errore.

Sainz non trova il feeling con la F1-75: "Non sto guidando naturalmente"

Il pilota della Ferrari ha spiegato che la probabile causa del testacoda è stata una folata di vento, ma ha ammesso anche di non trovarsi ancora al top con la F1-75.

“Mantengo la positività e la motivazione per cambiare le cose il prima possibile. Non è stato facile. Probabilmente si può vedere dall’onboard e dagli errori che sto faticando un po’ a guidare questa macchina e a capire come estrarre il massimo da essa.“, ha detto Sainz, come riportato dal sito ufficiale della Formula 1.

La diversità della sfida a cui è sottoposto quest’anno è una delle cause dei numerosi incidenti, secondo lo spangolo.“Mi ha dato una sfida completamente nuova nella mia carriera in Formula 1. E devo pensare fuori dagli schemi, guidare fuori dagli schemi, e con questo arrivano gli errori, arrivano le cose che sto imparando. Mi sto impegnando per cercare di combatterlo e cercare di svoltare la situazione il prima possibile.

“C’è stata una combinazione di sfortuna e errori da parte mia, che conta anche, ma penso che in futuro la situazione svolterà o sta svoltando a poco a poco e ho solo bisogno di tenere la testa bassa.”, ha continuato Sainz.

Sainz non trova il feeling con la F1-75: "Non sto guidando naturalmente"

Le difficoltà di adattamento a questa macchina

Carlos ha ammesso che sta guidando in modo innaturale e che la F1-75 non ricalca esattamente il tipo di monoposto che più gli piace. Perciò deve adattarsi e cercare di adattare l’auto al suo stile, seppur con necessità di tempo e necessità di sbagliare.

Penso che si possa vedere dalle telecamere che non sono ancora lì con la macchina rispetto all’anno scorso, che non sto guidando naturalmente, che la macchina è un po’ troppo appuntita per i miei gusti, ma è così, è così che va.“, ha spiegato Sainz.

“Puoi adattarti o portare la tua auto un po’ più a tuo piacimento. In ogni caso queste due cose richiedono tempo, conoscenza ed esperienza. Ci vogliono tentativi ed errori. Questo è quello che sto facendo ora.

Uno sguardo verso Monaco

Questo weekend c’è subito la possibilità di riscatto per Sainz. Si corre infatti tra le stradine del Principato di Monaco, dove lo scorso anno ottenne la seconda posizione, con un pizzico di rammarico, dietro a Verstappen. Qui Carlos si è sempre trovato bene, e ribadisce che il suo approccio rimane lo stesso di qualsiasi altro fine settimana.

“Monaco, sì, mi sento sempre sicuro, mi sento sempre veloce lì, ma hai anche bisogno di fiducia nella macchina e hai anche bisogno di un equilibrio che ti piace intorno a Monaco, e finché non arrivo lì e sento l’auto e vedo come si sta comportando lì, non posso dirti esattamente cosa succederà. Ma andrò nel fine settimana come sempre, motivato e pensando come se potessi vincere. Di sicuro questo non cambierà.”

Sainz non trova il feeling con la F1-75: "Non sto guidando naturalmente"
+ posts