Le pagelle del Gran Premio del Canada: Super Max,  Lewis leone

Le pagelle del Gran Premio del Canada: Super Max, Lewis leone

20 Giugno 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

È di nuovo tempo di voti per i protagonisti che hanno animato il Gran Premio del Canada. Vince Max Verstappen davanti a un bel Carlos Sainz e un veloce Lewis Hamilton. Non benissimo Alonso.

Max Verstappen 10: secondo il padre, Max doveva solo mettere a posto la qualifica, e in Canada ha ottenuto sul bagnato la sua seconda pole stagionale. In gara, poi, è stato un martello e non ha sbagliato nulla, nemmeno quando è stato messo sotto pressione da Sainz. In più allunga sia su Perez che su Leclerc, che ora è a 49 punti di distanza. Cosa volere di più?

Carlos Sainz 8,5: bel weekend e soprattutto bella gara da parte dello spagnolo che, probabilmente, era il più veloce in pista. Ha tenuto un gran ritmo con la gomma dura e negli ultimi giri ha messo tanta pressione a Max senza riuscire a passarlo di un soffio. Mezzo punto in meno perché la sbavatura in qualifica gli ha tolto la seconda posizione in griglia, che probabilmente avrebbe aiutato.

Lewis Hamilton 8,5: finalmente Lewis, verrebbe da dire. L’asso di Stevenage dopo tanto tempo riesce a stare davanti tutto il weekend al proprio compagno di squadra e torna sul podio meritandosi gli applausi di quella che è un po’ la sua seconda casa. Tiene un gran ritmo che è inarrivabile anche per George e da leone porta a casa un risultato che è balsamo per lui.

George Russell 8: Che ci sia il sole, la pioggia, la neve o la grandine, George è sempre lì, anche in Canada. Ennesima top 5 per Mr.Consistency che però questo weekend è dietro a Lewis sia in qualifica che in gara. Al sabato tenta l’azzardo delle soft che però non paga ma che dimostra la stoffa del ragazzo e in gara viene un po’ oscurato dal ritmo di Lewis. Prestazione comunque solida.

Charles Leclerc 9: un weekend in salita per Charles che parte 19° e conclude con il miglior piazzamento possibile ipotizzato da Laurent Mekies, ovvero il 5° posto. La penalità non lo scalfisce e il monegasco, a testa bassa, parte per la sua rimonta. A suon di sorpassi, alcuni dei quali di pregevole fattura, Charles si fa strada non soltanto tra gli altri piloti ma anche tra gli errori ai box del suo team che, involontariamente, gli mette nuovamente il bastone tra le ruote. Anche questa volta Leclerc ha dato tutto quello che aveva e ha sbagliato poco nulla.

Esteban Ocon 7,5: bel 6° posto per il francese nella giornata in cui tutti gli occhi erano puntati su Alonso. Il buon Esteban tiene un discreto ritmo e, per tanti giri, fa le spalle larghe con Charles tenendolo a bada tentando di aiutare Fernando a tornare sotto al monegasco. Altra buona prestazione.

Valtteri Bottas 6,5: termina 7° grazie alla penalità inflitta ad Alonso ma la gara di Valtteri non è poi così brillante. Certo, porta la Alfa Romeo a punti ma la sensazione è che Bottas non sia più brillante come nelle prime gare. Costruisce un buon sorpasso su Albon ma oltre a questo non c’è altro da segnalare. Mezzo punto in più per il Q3 conquistato sul bagnato.

Guanyu Zhou 8: bel weekend per il cinese che prima mette la sua Alfa in Q3 da rookie sul bagnato e poi in gara, pur terminando dietro a Bottas, si mostra più brillante del finlandese. È spesso inquadrato mentre tenta l’attacco sul pilota che lo precede o mentre si difende bene dagli attacchi altrui, mostrando una bella personalità.

Fernando Alonso 7: una qualifica da vero leone, una gara quasi da gattino. Il buon Fernando fa emozionare tutti al sabato con un giro super, ma poi la domenica non rispetta le alte attese dei fan. Parte così così e non sembra mai essere abbastanza veloce per giocarsela con Max, Carlos & Co. Di sicuro il lungo stint sulle medie, incapibile, e il problema al motore non lo hanno aiutato, però forse qualcuno si aspettava un Alonso più combattivo nel corpo a corpo. Prende 5 secondi di penalità per aver ostacolato Bottas con il waving e termina 9°. Un 7 solo perché la gara quasi da 5 fa media con il super sabato da 9.

Lance Stroll 6: dopo una brutta qualifica da parte delle due Aston, Stroll guadagna a casa sua un buon punticino. Per una volta sta davanti al compagno di squadra e non si perde. Bene così.

Gli altri in breve

Daniel Ricciardo 6: fa quel che può con una McLaren che qui in Canada proprio non va. Ha il merito di stare davanti al compagno di squadra.

Sebastian Vettel 5,5: fa vedere un grande passo al venerdì ma, complice la qualifica, in gara non riesce a capitalizzare il potenziale. Il team però ci mette del suo per mettergli il bastone tra le ruote.

Alexander Albon 5,5: fa il massimo con quel che ha.

Pierre Gasly 5: sperduto.

Lando Norris 5: dietro al suo compagno di squadra. Prende 5 secondi di penalità per aver superato il limite di velocità in pitlane.

Nicholas Latifi 4: ormai con quasi tutti e due i piedi fuori dalla F1.

Kevin Magnussen 4,5: bella qualifica buttata via ancora una volta per eccesso di aggressività con Lewis Hamilton.

Yuki Tsunoda 3: erroraccio.

Mick Schumacher 6,5: sarebbe quasi una gara da senza voto, ma Mick fa una super qualifica e fino al ritiro, mentre Magnussen è sperduto, è in zona punti. Tutto sommato il 6,5 lo merita.

Sergio Perez S.V: sfortunato. Gara del Canada da dimenticare causa problema tecnico.

+ posts