Latifi: “Non credo che la mia macchina sia in grado di andare come Albon”

Latifi: “Non credo che la mia macchina sia in grado di andare come Albon”

21 Giugno 2022 0 Di Alessio Donzelli

Nicholas Latifi crede che le sue difficoltà rispetto ad Albon non siano solo a causa dello stile di guida, ma che ci siano anche delle differenze a livello di monoposto tra le due Williams.

Continuano le difficoltà incredibili di Nicholas Latifi che hanno caratterizzato l’intero inizio di stagione. Nell’ultimo weekend, nella sua gara di casa in Canada, conclusa al 16° posto, ha faticato moltissimo nel confronto con Albon. Prima della Safety Car era a più di 40 secondi dal compagno di squadra e, dopo la ripartenza, si è preso 15 secondi fino al traguardo. Ciò significa una differenza di circa un secondo al giro.

Questa mancanza di performance sta allontanando sempre di più Latifi dalla Formula 1. Si parlava addirittura di Piastri al suo posto già da Silverstone; ma probabilmente il canadese terminerà la stagione 2022 per poi abbandonare il Circus e lasciare spazio all’australiano.

Dopo la gara, il pilota della Williams ha ammesso di non avere passo in nessuna situazione, ma allo stesso tempo crede che il problema non sia esclusivamente di guida, ma che ci sia dell’altro magari a livello di telaio che lo differenzia da Albon.

Non c’era niente di divertente. Ci è mancato così tanto ritmo fin dall’inizio. Basso carburante, alto carburante, quando le gomme sono buone, quando stiamo gestendo il degrado delle gomme. Voglio dire, siamo troppo lontani.“, ha descritto così la sua gara Nicholas, come riportato da RaceFans.

Dobbiamo usare questa pausa di due settimane e cercare di capire, vedere se riusciamo a trovare qualcosa.“, ha continuato, sperando in un cambio di passo che però non c’è mai stato da inizio stagione.

Latifi osserva che non ha un buon ritmo in nessuna situazione, neanche quando gli altri sono in gestione riesce ad essere più competitivo. “Per me deve essere qualcosa di fondamentale perché non c’è situazione o condizione in pista, nemmeno quando gli altri non stanno spingendo al massimo e io sì, che il ritmo è competitivo. Quindi vedremo, proveremo a resettare andando a Silverstone e partendo da lì.

Se ad inizio stagione contava molto il suo stile di guida nelle sue difficoltà, adesso crede che ci sia dell’altro. “Sento che è ben oltre il problema di stile di guida. Di sicuro, all’inizio della stagione, c’era una parte di questo, forse si può ancora attribuire parte del delta del tempo sul giro a questo.“, ha aggiunto Nicholas.

Guardando ai dati di Alex, il canadese si rende conto che, secondo lui, la sua Williams non è in grado di performare come quella del compagno. “Ma per me, guardando ben oltre, guardando oltre ogni limite di fiducia che sento di avere all’inizio, il ritmo non ci sarà. Ci sono situazioni in cui non credo che la mia macchina sia in grado di fare quello che vedo che sta facendo [Albon] sui dati, e non è una bella sensazione essere in cui essere.“, ha dichiarato Latifi.

“È un po’ sconcertante. Quindi, di nuovo, useremo questa pausa di due settimane per vedere cosa possiamo analizzare.”, ha concluso.

+ posts