Leclerc ci crede ancora: “Non sono preoccupato, sono solo motivato”

Leclerc ci crede ancora: “Non sono preoccupato, sono solo motivato”

21 Giugno 2022 0 Di Davide Citterio

Charles Leclerc ammette di non essere preoccupato della fuga in campionato di Max Verstappen. Anzi, il monegasco dice di essere “estremamente motivato”.

Charles Leclerc continua a credere nella possibile vittoria del campionato piloti, nonostante la vittoria di Verstappen nell’appena trascorso GP del Canada. Vittoria che ha permesso all’olandese di allungare il distacco dal monegasco a 49 punti.

All’inizio dell’anno, Leclerc si trovava in cima alla classifica del mondiale e Verstappen era costretto ad inseguire. Tuttavia, a causa dei recenti problemi di affidabilità del motore Ferrari, la situazione si è ora ribaltata, e Leclerc si vede costretto ad inseguire.

Charles non ha, purtroppo, potuto lottare per la vittoria del Gran Premio di domenica scorsa a causa del cambio della power unit. Cambiando quest’ultima il giovane pilota è stato costretto a partire in ultima fila, terminando poi in quinta posizione.

Max ha, invece, conquistato prima una splendida pole position durante le qualifiche del sabato, andando successivamente a vincere la gara il giorno dopo.

Leclerc afferma che la vittoria di quest’ultimo l’ha motivato ancora di più: “Mi motiva, perché so che il ritmo è nella mia macchina”, ha detto ai media a Montreal.

Non sono preoccupato, sono solo estremamente motivato ad avere finalmente un weekend pulito e dimostrare che siamo qui e che siamo forti.

Charles Leclerc ha poi aggiunto che, secondo lui, l’affidabilità, più si andrà avanti con la battaglia, sarà un fattore fondamentale e decisivo: “Ovviamente, anche la Red Bull ha avuto alcuni problemi. Quindi, sicuramente, l’affidabilità sarà una grande cosa.

“Ma è quello di cui abbiamo bisogno. Ogni volta che abbiamo weekend più difficili, come questo, andiamo solo a prendere dei buoni punti. È quello che abbiamo fatto”.

La miglior posizione possibile

Il pilota monegasco afferma anche che la Ferrari si è complicata la vita quando ha commesso un errore al pit-stop, che lo ha portato a perdere quattro posizioni e lo ha fatto accodare ad un trenino DRS, impedendogli di superare con facilità gli avversari.

“Sinceramente, nella primissima parte di gara, non ci sono stati problemi di trazione, solo che tutti avevano il DRS. Quindi non ho potuto fare nulla”, ha spiegato.

“E poi a metà dello stint c’è stato un bel problema di trazione, ma era solo perché Esteban aveva le gomme nuove e alla curva 10, è lì che servono le gomme, aveva molto più grip di me.

“E poi, ovviamente, abbiamo avuto un problema a un pit-stop, che ci ha reso la vita molto più difficile, perché sono stato rimesso a posto quattro auto dietro e, ancora, su un treno DRS.

“Quindi, considerando tutto questo, la P5 è stato il meglio [che avremmo potuto fare]“.

Charles Leclerc Canada 2022
+ posts