Alonso evita una penalità per “unsafe release” dopo aver effettuato un giro con una ruota allentata.

Alonso evita una penalità per “unsafe release” dopo aver effettuato un giro con una ruota allentata.

12 Luglio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Fernando Alonso ha confermato il decimo posto, dopo che i commissari hanno stabilito che la sua squadra non ha mandato la sua macchina in pista in condizioni non sicure a seguito di un pit stop.

Fernando Alonso e un rappresentante della sua squadra sono stati convocati dai commissari sportivi dopo la gara per rispondere alle domande sul perché una ruota si fosse allentata a seguito di un pit stop al 57° giro.

Dopo la discussione e dopo aver studiato le riprese della trasmissione e delle telecamere a circuito chiuso del pit stop, gli steward hanno stabilito che la procedura del pit stop di Alpine era stata sicura e la ruota anteriore sinistra di Alonso si era allentata a causa di un guasto tecnico. Non hanno quindi intrapreso alcuna azione contro la squadra e il pilota.

Alonso ha effettuato il pit stop, che è stato il suo terzo di gara, durante il periodo della Virtual Safety Car innescato dal ritiro di Carlos Sainz. “La ruota anteriore sinistra successivamente si è allentata di un piccolo margine e gli steward hanno indagato per vedere se l’auto fosse stata ‘rilasciata in condizioni pericolose’, il che è una potenziale violazione dell’articolo 34.14 del regolamento sportivo FIA Formula 1”, hanno osservato gli steward.

Fernando Alonso ha confermato il decimo posto, dopo che i commissari hanno stabilito che la sua squadra non ha mandato la sua macchina in pista in condizioni non sicure a seguito di un pit stop.

Hanno scoperto che non c’era alcuna indicazione di alcun problema con la ruota fino a quando Alonso non è tornato in circuito. “Non c’è nulla nel video che indichi che il pit stop fosse qualcosa di diverso da un normale pit stop, inclusa la ruota in questione che sembra ingranare completamente e diventare tesa”, hanno osservato i commissari.

“Il team manager ha riferito che il meccanico che ha montato il volante ha riferito che tutto sembrava normale, e infatti il ​​suo linguaggio del corpo nel video appare del tutto normale. Niente sembra andare storto fino a poco prima della curva tre, dove la ruota si disimpegna leggermente dall’auto, di una quantità molto piccola.”

Dopo che Alonso ha notato di avere un problema con la sua macchina, ha detto alla sua squadra solo che doveva rientrare ai box. “Poco dopo la curva tre, il pilota si è aperto in radio per comunicare la volontà di rientrare ai box”, hanno continuato gli steward. “Quando gli è stato chiesto dai box il perché, Alonso ha semplicemente riferito che aveva bisogno di rientrare ai box.”

“In udienza, il pilota ha affermato di non poter vedere il cerchione della ruota e che tutto ciò che sentiva era una piccola vibrazione. Ciò è coerente con il video, in quanto il movimento dello pneumatico era appena distinguibile. Dopo essere entrato nella corsia dei box, il pilota ha dichiarato ‘controlla la parte anteriore sinistra’. In udienza ha affermato che si sentiva peggio quando girava a destra rispetto a quando girava a sinistra, ma che non c’era ancora nulla di ovvio dal suo punto di osservazione.”

Il delegato tecnico della FIA Jo Bauer e Nikolas Tombazis hanno ispezionato la ruota dell’Alpine. “Hanno riferito agli steward che il danno alla ruota e all’asse è coerente con un guasto di parti con ogni probabilità successivo all’uscita della vettura dai box. Sulla base del filmato dell’auto dal momento in cui è stata montata la ruota, fino a quando il guasto è diventato evidente, gli steward concludono che la ruota era completamente montata e che, dopo il guasto, tutti i sistemi di ritenzione hanno funzionato come previsto. Gli steward quindi concludono che l’auto non è stata rilasciata in condizioni pericolose e non intraprendono prendere ulteriori azioni”, hanno concluso.

+ posts