FE | E-Prix di Londra: vince Dennis, ma che disastro Mortara!

FE | E-Prix di Londra: vince Dennis, ma che disastro Mortara!

30 Luglio 2022 0 Di Tommaso Pelizza

In gara 1 trionfa Jake Dennis che domina dal primo all’ultimo minuto. Completano il podio Stoffel Vandoorne e Nyck De Vries. Disastro per Mortara, che conclude ultimo dopo un contatto in curva 1 con Bird alla partenza

Partenza

Parte bene il poleman Jake Dennis, che sembra possa essere passato da Vandoorne subito dopo lo stacco frizione ma Jake riesce a rimanere davanti a Stoffel e mantenere la propria leadership. Parte bene anche Oliver Askew, che riesce a resistere all’attacco di Maxi Gunther in curva 1.
Partenza disastrosa per Mortara, che viene a contatto con Sam Bird. Edo è senza ala e Bird invece senza passaruota destro. L’inglese è out, mentre Edoardo continua ma ultimo. Questo è un colpo durissimo per le speranze mondiali di Mortara.

Il contatto in curva 1 tra Mortara e Bird
Il contatto in curva 1 tra Mortara e Bird

Resto della gara

Il primo pilota ad attivare l’attack mode è Lucas Di Grassi, che al momento dell’attivazione e 16° con 41 minuti e 13 secondi dalla fine. Il brasiliano lo attiva proprio nel momento in cui viene inquadrata la battaglia tra le 2 Techeetah di Vergne e Da Costa, che lottano per la 10a posizione, con Da Costa che riesce a passare JEV in curva 17.

C’è battaglia per il gradino più basso del podio, infatti Sergio Sette Camara, dopo una brillante qualifica entra in lotta per la terza posizione con il campione del mondo in carica Nyck De Vries. Il brasiliano infila De Vries in curva 1 entrando in zona podio. De Vries riuscirà poi a restituirgli il sorpasso successivamente ed anche costruirsi un gap di 2 secondi dalla Dragon.
Gara in rimonta per Mitch Evans, che sorpassa Buemi in curva 21 a 27 minuti dalla fine e va alla caccia di Da Costa.
A 21 minuti dalla fine arriva il secondo ritiro della gara: il britannico Oliver Rowland rientra ai box a causa di un contatto con le barriere e finisce mestamente la sua gara. Sabato da dimenticare per lui.

Rowland fermo ai box dopo il ritiro

Subito dopo viene inquadrato Da Costa, che attacca Frijns in curva 1, va al bloccaggio ma riesce a concludere comunque il sorpasso e portarsi in 8a posizione. Ora è caccia a Gunther, prossimo bersaglio per il portoghese della Techeetah.

A 17 minuti dalla fine viene penalizzato con 5 secondi che verranno aggiunti sul tempo di gara Sébastien Buemi, reo di aver causato un contatto con Jean-Eric Vergne.

In rimonta Nick Cassidy, che passa prima Askew in curva 10 a 12 minuti dalla fine, e poi Sergio Sette Camara poco dopo. Il brasiliano viene pian piano risucchiato dal gruppo. Per Sergio un deficit di energia, che nonostante dei giri abbastanza lenti per cercare di risparmiare sulla batteria, si abbassa sempre di più.

Il neozelandese della Envision dopo aver passato Sette Camara va alla caccia di De Vries, che raggiunge all’ultimo giro, Cassidy prova ad attaccarlo in curva 1. De Vries lo stringe verso l’interno e Cassidy deve alzare il piede per evitare uno scontro con le barriere.

Bandiera a scacchi! Jake Dennis vince Gara 1!

Vittoria per il pilota di casa, che vince ancora a Londra dopo la vittoria dell’anno scorso. Completano il podio Vandoorne, che ora si distacca sempre di più da tutti gli altri, ed il compagno di squadra Nyck De Vries che è riuscito a resistere agli attacchi di Nick Cassidy che conclude 4°. 5° Oliver Askew che con una grande prestazione riesce a concludere in top 5.
Finisce la batteria Maxi Gunther, che per sua fortuna arriva sul traguardo 8°. Non è più fortunato però Sette Camara, che finisce l’energia prima dell’ultima curva e conclude la gara a passo d’uomo in 18esima posizione. Sfortunatissimo il pilota Dragon, che aveva in pugno la zona punti per tutta la gara.
9° Lucas Di Grassi, che con una grande rimonta agguanta 2 punti dopo essere partito ultimo, 10° Wehrlein, anche lui in rimonta dopo essere partito dalla 18esima posizione.
Ecco l’ordine d’arrivo finale:

L'ordine d'arrivo dopo la bandiera a scacchi
+ posts