WRC | Salgono le quotazioni di Loubet per affiancare Tanäk

WRC | Salgono le quotazioni di Loubet per affiancare Tanäk

15 Dicembre 2022 0 Di Sebastiano Vanzetta

Dopo l’annuncio del ritorno di Tanäk in M-Sport, si cerca ora il secondo pilota. Salgono le probabilità per Loubet.

Nei giorni scorsi M-Sport ha annunciato in pompa magna il ritorno nel team dell’estone campione del mondo Ott Tanäk, che quindi sarà pilota di riferimento del team di proprietà di Malcolm Wilson. A Dovenby Hall, però, non hanno ancora definito il nome di chi si siederà sulle altre Puma Rally1 assieme a Tanäk.

M-Sport deve fare in fretta, visto che domani si chiuderanno le iscrizioni per il Rally di Monte-Carlo, primo rally della stagione.

Loubet il più accreditato

Il primo della lista per salire sulla seconda Puma full-time pare essere Pierre-Louis Loubet. Il francese classe 1998 e vincitore del mondiale WRC-2 nel 2019, ha corso quest’anno 7 rally su 13, svolgendo dunque un programma part-time. Durante le sue uscite sulla Puma Rally1, Loubet ha convinto molto di più del suo connazionale full-time Adrien Fourmaux. Pierre-Louis, infatti, ha raccolto 31 punti cogliendo due 4° posti, in Sardegna e in Grecia, due rally non proprio facilissimi, mentre Fourmaux si è fermato a soli 13 punti totali.

Loubet al Rally di Catalunya

Loubet non ha mostrato i momenti di black out che abbiamo visto ad Adrien, che quindi è sceso nelle gerarchie del team principal Rich Millener e che potrebbe perdere il posto full-time proprio in favore di Pierre-Louis. Una mossa che sarebbe più che comprensibile, viste le prestazioni povere offerte da Fourmaux. In più, Loubet potrebbe correre l’anno prossimo in compagnia dell’ex navigatore di Thierry Neuville, il belga Nicolas Gilsoul.

Part-time per Greensmith e Loeb?

Nell’immediato post-season Gus Greensmith sembrava essere quello più sicuro del posto in M-Sport anche per il 2023. Sicurezza che è andata via via scemando, con il britannico che, dai rumor, pare che sia in lizza per un programma part-time di 6 o 7 rally, sempre con M-Sport.

La terza Puma, Greensmith, potrebbe contendersela con il nove volte campione del mondo Sébastien Loeb, che già quest’anno ha affrontato un programma parziale, vincendo anche a Monte-Carlo. Per il francese, più che ragionamenti tecnici, bisogna fare ragionamenti prettamente economici, come ha affermato lo stesso Millener. “Sarà una questione di finanziamenti. Non ha senso sforzarci troppo”, dicendo inoltre che “Sarà difficile vedere Séb in macchina a Monte-Carlo, ma non smetteremo di provarci”.

Ragionamento, quello per M-Sport, più che giusto visto che come pilota vincente e di esperienza ci sarà già Ott Tanäk. Ovviamente, però, Loeb è il benvenuto, e se si dovesse trovare la quadra economica non sarà difficile vederlo sulla terza Puma in alternanza con Greensmith citato in precedenza.

Opzione Solberg

A margine, resta ancora l’opzione che vedrebbe Oliver Solberg rimanere nella massima serie agguantando un posto sulla Puma, anche se è più probabile che lo vedremo competere per una stagione completa su una Rally2. In più, Oliver è sponsorizzato da Monster, mentre sappiamo che M-Sport ha forti legami con Red Bull. Ciò rappresenta forse l’elemento più critico dell’operazione.

Il giovane svedese, comunque, ancora non ha chiuso le porte al team inglese. “Al momento procede tutto lentamente. M-Sport è un’opzione, ma è ancora tutto aperto, difficile dire se si farà. Per adesso stiamo lavorando ad un programma Rally2″ ha dichiarato Solberg.

Seguici sui nostri canali social!

Sei un grande appassionato del WRC o della Formula 1? Vuoi seguire tutte le news? Bene! Seguici sui nostri canali Instagram e Telegram! Nessun costo, tutto gratis. Mi raccomando, se ritieni interessanti i nostri articoli, condividili con chi vuoi. Buon proseguimento di lettura sul nostro sito!

+ posts