Ricciardo, il consigliere di Oscar Piastri

Ricciardo, il consigliere di Oscar Piastri

13 Gennaio 2023 0 Di Alessandro FDC

Daniel Ricciardo ha detto a Oscar Piastri che quando dovrà assorbire più informazioni possibili, alla fine della giornata dovrà sempre continuare a guidare.

Ormai è noto che Piastri sostituirà Ricciardo alla McLaren a partire da questa stagione. Ma l’ex numero 3 è stato chiaro. Piastri non è stato l’artefice del suo allontanamento da McLaren, quanto i propri scarsi risultati che hanno portato la squadra a dare un’occhiata al mercato.

Sta infatti offrendo consigli al campione di F2 nel 2021 debuttante in Formula 1.

“So che suona come una risposta davvero scontata, ma quello che deve fare è imparare, essere una spugna, ma bisogna continuare a guidare. Non deve invece fissare l’asticella troppo in alto. Se poi riuscirà a fare meglio di quanto pensava sarà per lui fantastico, ma deve guardare gara per gara.”

“Ma fintanto che starà imparando e migliorerà gara dopo gara, penso che sia tutto ciò che possa chiedere per se stesso.”

McLaren ha imparato lezioni molto preziose

“Penso che McLaren abbia imparato molto dai nostri due anni assieme nonostante i risultati non siano stati entusiasmanti. Certamente hanno capito quali direzioni non prendere”, ha detto Ricciardo. Lezioni che spera daranno a Piastri un po’ di vantaggio.

“Quindi penso che quella conoscenza possa essere trasmessa a Oscar e credo proprio che lo faranno. Mi piace pensare che avranno un po’ di vantaggio da quel punto di vista.”

piastri mclaren

La contesa per il 2023

Effettivamente, se c’è una cosa che Piastri sa fare è guidare. Ha dimostrato di essere un talento nelle serie propedeutiche vincendo tre titoli iridati in tre stagioni dal 2019 al 2021.

Ha vinto la Formula Renault Eurocup alla sua seconda stagione, è passato alla Formula 3 e l’ha vinta nel suo anno da esordiente e ha poi fatto lo stesso in Formula 2. Sono tre macchine diverse ma le sue prestazioni sono state le stesse.

Per questa ragione c’è molto interesse per Piastri e per quello che può fare nella sua prima stagione in Formula 1. Anche a causa della contesa Alpine-McLaren per ingaggiarlo.

Alpine ha insistito sul fatto che l’australiano fosse il loro pilota per il 2023 e ha persino portato la questione al Contract Recognition Board della Formula 1. Il CRB ha però stabilito che il suo unico contratto valido era con la McLaren.

Insomma, le aspettative sono alte. Per questa ragione McLaren sta già cercando di buttare acqua sul fuoco dicendo che il loro nuovo innesto avrà bisogno di tempo per trovare il ritmo, soprattutto dopo il suo anno di pausa dalle corse.

Il team di Woking invita alla pazienza, ma i risultati passati di Piastri sembrano suggerire che non sia così necessario: Quello che deve fare è guidare.

Leggi anche: Alfa Romeo promette uno sviluppo più aggressivo nel 2023

+ posts