WRC | Day 1 Rally di Monte-Carlo: Ogier subito davanti a tutti

WRC | Day 1 Rally di Monte-Carlo: Ogier subito davanti a tutti

19 Gennaio 2023 0 Di Sebastiano Vanzetta

È Sébastien Ogier a guidare il gruppo delle Rally1 dopo le prime due speciali. Gryazin davanti per le Rally2.

Si parte! È ufficialmente iniziata la stagione 2023 del World Rally Championship con il primo giorno di gara del Rally di Monte-Carlo. Sono due le speciali che i piloti hanno affrontato questa sera, la SS1 La Bollène-Vésubie / Col de Turini e la SS2 La Cabanette / Col de Castillon.

Durante lo Shakedown mattutino, nel primo run ha primeggiato Thierry Neuville, mentre alla fine dei tre run è stato Sébastien Ogier a ergersi in testa davanti a tutti. Defezione dell’ultimo minuto, invece, per il finlandese del WRC-2 Sami Pajari, costretto a ritirarsi ancora prima di partire a causa di un malessere dovuto a intossicazione alimentare. Lo rivedremo in Svezia.

Ecco quindi il resoconto di questo primo giorno/serata di gara.

SS1: si parte con il Col de Turini

Ad aprire le danze è Kalle Rovanperä, primo a partire visto che è campione del mondo in carica. Segue subito dopo Ott Tänak sulla Ford Puma Rally1. L’estone passa al primo split un secondo più lento del finlandese, che conclude la prima speciale in 10’30.3

Terzo a partire è Thierry Neuville, seguito da Elfyn Evans, mentre Tänak passa al secondo split con un distacco di 1.6 secondi rispetto a Rovanperä. Ott termina la prova 1.2 secondi dietro a Kalle, facendo segnare un ottimo tempo visto i pochi km che ha fatto sulla nuova Puma.

Parte anche Takamoto Katsuta mentre Neuville è dietro a Rovanperä nel secondo split solo di due decimi, mentre Tänak nelle interviste post-speciale lamenta dei problemi elettrici e al cambio. Evans, intanto va subito in full-attack mode e al primo split è davanti a Rovanperä di 9 decimi.

Negli ultimi km Neuville mostra i muscoli e recupera tempo su Rovanperä, terminando la prima prova speciale 1.7 secondi davanti al finlandese, anche se secondo il belga non è stata una stage perfetta. Parte anche l’otto volte campione del mondo Sébastien Ogier. Evans aumenta il suo vantaggio prima a 3.6 secondi e poi a 4.6 secondi.

Il britannico termina con un tempo più veloce di 4.7 secondi rispetto a Neuville. Grande prova di Evans che non è partito con circospezione ma a tavoletta. Parte Dani Sordo, mentre Katsuta è sotto rispetto a Evans di quasi 5 secondi. Ogier, intanto, migliora il primo split di Evans di un secondo.

Katsuta termina la prova del Col de Turini davanti a Rovanperä e 5.6 secondi dietro ad Evans. Si assottiglia il vantaggio di Ogier al secondo split, mentre alla fine il francese ritorna a più di un secondo di vantaggio, terminando 1.3 secondi davanti al compagno Evans.

Lento, intanto, Sordo, 9.4 secondi dietro Ogier al secondo split, mentre sono partiti anche Esapekka Lappi e Pierre-Louis Loubet. Anche Lappi non fa meglio, e copia pari pari il tempo del compagno spagnolo al primo split: +6.5 secondi. Sordo finisce la prima prova speciale con uno svantaggio 12.4 secondi, mentre fa meglio il finlandese, a +11.6.

Partono anche i piloti del WRC-2, con Adrien Fourmaux ad aprire le danze. Loubet, dopo una buona prima parte di prova, arriva a fine prova con 10.9 secondi di svantaggio, forse per una questione di gomme o forse per non commettere errori già all’inizio. Problemi per Yohan Rossel, intanto, sulla Citroën C3 Rally2, che stalla in partenza e fa spegnere la vettura.

Jourdan Serderidis, intanto, se la prende con calma e al secondo split è un minuto e 13 secondi dietro ad Ogier per poi terminare un minuto e 37 secondi dietro al francese a fine prova. Per le Rally1, quindi è Ogier davanti in questa prima speciale, seguito dal compagno Evans e da Neuville

In WRC-2, Fourmax termina la prova in 10’59.3, mentre debutta la nuova Fabia RS Rally2 con Oliver Solberg, mentre Rossel pur con l’errore in partenza migliora il tempo di Fourmaux di 2 secondi. Si lanciano anche Stéphane Lefebvre e Nikolay Gryazin. Lefebvre migliora ulteriormente il tempo di Rossel di 1.8 secondi. Solberg, invece, è abbastanza contento della prova, che termina di un decimo dietro a Rossel. Grande tempo di Gryazin, 7 secondi più veloce di tutte le altre vetture WRC-2.

La top 10 della SS1

SS2:

Anche la seconda prova speciale vede partire davanti Rovanperä, seguito come prima da Tänak e da Neuville. Lungo senza conseguenze per il finlandese, che però perde del tempo a causa di un po’ di ghiaccio su un tornantino. Al secondo split è Neuville davanti a Tänak e Rovanperä, di 3.1 secondi. Il belga però scivola su del ghiaccio e va a sbattere. Fortunatamente però Thierry riesce a ripartire senza grosse conseguenze.

In stage anche Ogier, Evans e Katsuta. Tänak termina la seconda speciale 2.9 secondi davanti a Rovanperä. Intanto Neuville, nonostante, l’errore, è davanti a Tänak al quarto split, nel tentativo di recuperare più tempo possibile, perdendo però nell’ultimo split prima della fine della prova, che termina 2.7 secondi dietro all’estone.

Il tempo del pilota di M-Sport viene poi migliorato di 2.1 secondi da Elfyn Evans, che si conferma in fiducia questa sera. Male invece Katsuta, ben 45.4 secondi dietro al compagno inglese. Il giapponese ha problemi al freno a mano, e non riesce a fare i tornanti. Ogier, invece, rifila 4.7 secondi a Elfyn e si conferma in formissima. Il francese, però, ammette che non è facile visti i punti coperti da ghiaccio che quasi non si vede. Sordo, intanto, termina la seconda speciale a quasi 20 secondi di svantaggio su Ogier.

Il compagno Lappi non fa meglio, anzi, si piazza a 30 secondi da Ogier. Problemi per Serderidis che va lungo nello stesso punto di Neuville, fortunatamente senza andare a sbattere. Loubet, intanto, non vuole strafare ed è 7° davanti Lappi, Katsuta e Serderidis. Il greco fa tanta fatica e termina la speciale a ben 3 minuti e mezzo dal primo in classifica.

Per il WRC-2 il migliore è ancora Gryazin, che segna un altro grande tempo piazzandosi tra Lappi e Katsuta pur con una Rally2. Dietro di lui si piazza Rossel. 3° Lefebvre, seguito da López, Fourmaux, Ingram, Delecour, Bulacia, Cais e Johnston. Foratura, invece, per Solberg che perde quasi 2 minuti.

Top 10 della SS2

Classifica generale Day 1

Alla fine delle due prove speciali del gioveì è Sébastien Ogier a guardare tutti dall’alto della classifica. Il campione francese ha 6 secondi di vantaggio sul compagno Elfyn Evans, 2°, e 15.4 su Ott Tänak che riesce benissimo nel tentativo di mettere una toppa all’inesperienza a bordo della Puma Rally1 di M-Sport. Seguono Thierry Neuville e Kalle Rovanperä, non brillantissimo, chiudono la top 5

Sébastien Ogier 🇫🇷Vincent Landais 🇫🇷26’33.7
Elfyn Evans 🇬🇧Scott Martin 🇬🇧+6.0
Ott Tänak 🇪🇪Martin Järveoja 🇪🇪+15.4
Thierry Neuville 🇧🇪Martijn Wydaeghe 🇧🇪+15.5
Kalle Rovanperä 🇫🇮Jonne Halttunen 🇫🇮+17.1
Dani Sordo 🇪🇸Candido Carrera 🇪🇸+32.1
Pierre-Louis Loubet 🇫🇷Nicolas Gilsoul 🇧🇪+40.3
Esapekka Lappi 🇫🇮Janne Ferm 🇫🇮+41.4
Takamoto Katsuta 🇯🇵Aaron Johnston 🇮🇪+57.0
10°Jourdan Serderidis 🇬🇷Frédéric Miclotte 🇧🇪+5’12.2

Per il WRC-2, invece, è il russo Nikolay Gryazin a prendersi la testa della classifica, davanti a Stéphan Lefebvre e Yohan Rossel. Bene Adrien Fourmaux, 5° e molto bene anche François Delecour, al ritorno in un rally mondiale, 9°. Soltanto 16° Oliver Solberg, mentre l’italiano Mauro Miele è 14°.

Nikolay Gryazin 🏳Konstantin Aleksandrov 🏳27’40.3
Stéphane Lefebvre 🇫🇷Andy Malfoy 🇫🇷+16.7
Yohan Rossel 🇫🇷Arnaud Dunand 🇫🇷+18.3
Pepe López 🇪🇸Borja Rozada 🇪🇸+27.8
Adrien Fourmaux 🇫🇷Alexandre Coria 🇫🇷+34.2
Christopher Ingram 🇬🇧Craig Drew 🇬🇧+39.5
Erik Cais 🇨🇿Petr Tesinsky 🇨🇿+46.1
Marco Bulacia 🇧🇴Axel Coronado 🇪🇸+48.7
François Delecour 🇫🇷Sabrina de Castelli 🇫🇷+50.6
10°Alejandro Cachón 🇪🇸Alejandro López 🇪🇸+1’12.9

Seguici sui nostri canali social!

Sei un grande appassionato del WRC o della Formula 1? Vuoi seguire tutte le news? Bene! Seguici sui nostri canali Instagram e Telegram! Nessun costo, tutto gratis. Mi raccomando, se ritieni interessanti i nostri articoli, condividili con chi vuoi. Buon proseguimento di lettura sul nostro sito!

+ posts