WRC | Top e Flop – Rally di Finlandia

WRC | Top e Flop – Rally di Finlandia

8 Agosto 2023 0 Di Sebastiano Vanzetta

Tempo di Top e di Flop anche per il Rally di Finlandia. L’unico evento di agosto vede in lista tante vetture Toyota. Dove? Vediamolo insieme.

Top

Elfyn Evans

Seconda vittoria in stagione per un Elfyn Evans che in Finlandia è rinato, dominando per buona parte del rally e amministrando al top il vantaggio su Neuville, riaprendo un mondiale che stava già prendendo la via di casa Rovanperä. Il fenomeno questa volta lo ha fatto lui, velocissimo e imprendibile per tutti. Si è scrollato di dosso qualche ragnatela, ora bisogna dare continuità a queste prestazioni. Rovanpevans.

Takamoto Katsuta

Nella sua seconda casa, Takamoto Katsuta risorge dalle ceneri e mette insieme un weekend di alto livello. Taka centra un bel podio dopo una serrata lotta con Suninen, dove il giapponese ha pure fatto registrare qualche vittoria di speciale. Tutt’altra musica rispetto all’Estonia e al 2023 in generale. Ora bisogna continuare così. Gara katsuta.

Sami Pajari

Dopo l’Estonia era nell’aria, e infatti la prima vittoria per Sami Pajari è arrivata. Vero, in realtà su strada il vincitore Rally2 sarebbe Oliver Solberg, ma dato che non fa registrare punti mondiali, si prende tutto il buon Sami. Il giovane di Toksport è stato veloce e non ha commesso errori, dando seguito a quanto di buono fatto vedere in Estonia, e in generale durante questo primo anno di Rally2. Futura star.

Bonus: Jari-Matti Latvala

Il buon Jari-Matti Latvala, ora team principal di Toyota, torna a correre in Finlandia e centra una Top 5 che nasce sia dai ritiri altrui che dalla costanza messa in piedi da lui e Juho Hänninen. Quel vecchio volpone di Jari-Matti, pur non girando sempre sugli stessi tempi delle altre Rally1 (Occhio però, non ha fatto il Serderidis della situazione) non sbaglia nulla e alla fine raccoglie ciò che ha seminato. Il talento c’è ancora, ed è stato un piacere rivederlo in abitacolo. Torno, faccio 5°, esco, ciao“.

Flop

Kalle Rovanperä

Signori, è tutto vero: Kalle Rovanperä ha fatto un incidente. Già di per sè questo è un fatto che sbalordisce e non poco, aggiungiamoci che era in testa al rally di casa (che insegue ormai da un paio d’anni) e ne viene fuori che questa volta, purtroppo, il buon Kalle ha toppato. E ora il distacco da Evans è solo di 25 punti. È certo che lo rivedremo tra i primi in Grecia, ma intanto di sicuro il sole non splende a casa Rovanperä. Un errore che costa caro e che speriamo non presenti un conto ancora più salato. La nebbia agli irti Kalle.

Esapekka Lappi

Un altro finlandese che a casa ha toppato è Esapekka Lappi. Le premesse erano quelle di un Esapekka capace di poter lottare per la vittoria, soprattutto in Finlandia. E invece un brutto incidente ha spento eventuali sogni di gloria. Un errore, questo, che assomiglia ai botti di inizio anno. Speriamo non ritornino ad essere una costante. Gambero.

M-Sport

Nel Rally1, un disastro. Fuori con entrambi i piloti già dalla SS3, M-Sport torna a casa con l’ennesima scottatura di questo 2023. C’è da buttare un altro motore, e fare in modo che Loubet ritorni quello del Kenya o dell’Estonia. E, forse, anche fare in modo che le coppe dell’olio non si danneggino così facilmente. Ho già detto disastro?

Bonus: WRC

8 Rally1, 9 con qualche sporadica apparizione di business men e team principal, sono oggettivamente troppo poche. Basta un paio di ritiri per far sì che la lotta si restringa, e di molto. C’è da lavorare su questo, perché che in un rally i piloti possano ritirarsi è un fatto normale. Non lo è che poi ne restino 5. “Si può faaaareee di piùùùù”.

Seguici sui canali social!

Sei un grande appassionato del WRC o della Formula 1? Vuoi seguire tutte le news? Bene! Seguici sui nostri canali Instagram e Telegram! Mi raccomando, se ritieni interessanti i nostri articoli, condividili con chi vuoi. Buon proseguimento di lettura sul nostro sito!

+ posts