Robert Shwartzman disputerà le FP1 di Zandvoort con la Ferrari

Robert Shwartzman disputerà le FP1 di Zandvoort con la Ferrari

23 Agosto 2023 0 Di Nicola Cobucci

La Ferrari ha annunciato chi sarà il giovane pilota che salirà sulla SF-23 durante i due turni di prove libere che un esordiente dovrà disputare.

Come l’anno scorso, Robert Shwartzman sarà incaricato di disputare le due sessioni obbligatorie per i rookie per Ferrari. I Gran Premi prescelti saranno quello dei Paesi Bassi e di Abu Dhabi.

Dalla scorsa stagione, i team sono stati obbligati a cedere una delle loro vetture ad un giovane pilota durante due sessioni di Prove Libere 1 nel corso dell’anno. Ad oggi, nel 2023, non abbiamo ancora visto nessun rookie farlo. È logico pensare che la seconda parte della stagione sarà piena di debuttanti nelle prime sessioni di libere. C’è da dire che tra weekend sprint, piste urbane e nuovi circuiti ci sono ben pochi appuntamenti disponibili.

La Ferrari ha annunciato chi sarà il giovane pilota che salirà sulla SF-23 durante i due turni di prove libere che un esordiente dovrà disputare.

La Ferrari ha confermato qual è il suo piano e chi sarà incaricato di realizzarlo. Il russo – che corre con licenza israeliana – Robert Shwartzman, che ricopre il ruolo di pilota di riserva della Scuderia, avrà il compito di salire sulla Ferrari per un altro anno nelle due sessioni di prove libere. La prima arriverà questo fine settimana al Gran Premio dei Paesi Bassi, visto che a Zandvoort Shwartzman salirà sulla Ferrari di Carlos Sainz. Per la seconda opportunità dovrà attendere l’ultimo appuntamento della stagione, al Gran Premio di Abu Dhabi, quando sostituirà Charles Leclerc. Ciò è stato confermato da Frédéric Vasseur.

“Robert guiderà l’auto di Carlos a Zandvoort e l’auto di Charles ad Abu Dhabi. Preferiamo così perché pensiamo sia giusto che i nostri piloti impegnati in Formula 2, Arthur Leclerc e Oliver Bearman, rimangano concentrati sul loro campionato,” ha commentato Frédéric Vassuer nelle dichiarazioni pubblicate a Motorsport Italia.

“Cercheremo di dare loro l’opportunità di provare una vettura 2021 prima della fine della stagione”, ha aggiunto il team principal della Ferrari in conclusione.

+ posts