Vasseur ci crede: “Vogliamo vincere una gara quest’anno”

Vasseur ci crede: “Vogliamo vincere una gara quest’anno”

30 Agosto 2023 0 Di Nicola Cobucci

Il team principal della Ferrari, Frédéric Vasseur, non perde la speranza: l’obiettivo resta vincere almeno una gara quest’anno e crede anche di poter aspirare alla seconda posizione nei Costruttori.

Presente al podcast ufficiale della F1 – Beyond the Grid – Vasseur ha ricordato come la Ferrari ha meno punti di quanto ne meriterebbe. Inoltre, il team principal della Ferrari spera di poter ottenere il massimo dalla SF-23 da Monza ad Abu Dhabi.

“Possiamo ancora essere secondi nel Campionato Costruttori quest’anno. Se guardi la classifica, la Mercedes è abbastanza avanti, ma dobbiamo ricordare che abbiamo perso punti all’inizio della stagione. Dobbiamo ricordare due cose. Un conto è avere la macchina migliore e un altro è ottenere il massimo dalla vettura. Finora non riusciamo a soddisfare nessuno dei due,” ha spiegato Vasseur.

“Possiamo vincere una gara quest’anno. Sono sicuro che se fai la pole position come a Baku o se rimani uno o due decimi dietro Verstappen, puoi ottenere una vittoria. Dobbiamo lavorare per essere al loro livello. Non sai mai cosa succederà, ecco perché devi sempre ottenere il massimo dalla macchina,” ha insistito.

Il team principal della Ferrari, Frédéric Vasseur, non perde la speranza: l’obiettivo resta vincere almeno una gara quest'anno e crede anche di poter aspirare alla seconda posizione nei Costruttori.

Vasseur colloca la Ferrari nella zona medio-alta, in un gruppo di otto o nove vetture che lotta per essere il migliore alle spalle di un Max Verstappen oggi di altro livello. Il francese riconosce che si aspettavano di fare un po’ meglio, anche se in termini di prestazioni ritiene che non siano troppo lontani dall’avere la seconda vettura più veloce.

 “Siamo nel gruppo centrale. Abbiamo Max Verstappen che vola e poi c’è un gruppo di otto o nove vetture. A volte possiamo essere i più veloci e altre volte no. Il che è chiaro che ci aspettavamo qualcosa di meglio, ma è la realtà dei fatti e dobbiamo affrontarla. In termini di prestazione, penso che non siamo troppo lontani dall’essere la seconda squadra”, ha concluso Vasseur.

+ posts