Lewis Hamilton preoccupato in ottica 2024 dopo le qualifiche di Suzuka

Lewis Hamilton preoccupato in ottica 2024 dopo le qualifiche di Suzuka

23 Settembre 2023 0 Di Nicola Cobucci

Lewis Hamilton teme che la Mercedes possa non essere in grado di ridurre il deficit di prestazioni nei confronti della Red Bull in tempo per l’inizio della prossima stagione dopo essersi qualificata un secondo dietro di loro in Giappone.

Max Verstappen ha girato mezzo secondo più veloce di qualsiasi altro pilota conquistando la pole position. Lewis Hamilton si è qualificato settimo, a 1.031 secondi dal pilota della Red Bull.

Dopo aver chiuso con un modesto 14° posto nelle prove di ieri, Hamilton è stato soddisfatto dei progressi che la Mercedes ha fatto durante la notte. Il britannico ha ammesso di non essere riuscito ad avvicinarsi ulteriormente alla Red Bull.

Lewis Hamilton teme che la Mercedes possa non essere in grado di ridurre il deficit di prestazioni nei confronti della Red Bull in tempo per l'inizio della prossima stagione dopo essersi qualificata un secondo dietro di loro in Giappone.

“Ieri è stato terribile, ma abbiamo apportato alcune buone modifiche durante la notte e la macchina oggi si guidava davvero bene. Ero molto più soddisfatto”, ha detto Hamilton al sito ufficiale della F1. “Sfortunatamente non siamo abbastanza veloci.”

“Dobbiamo semplicemente continuare a lavorare. Siamo molto lontani dal punto di vista del carico aerodinamico al posteriore, ecco perché siamo così lenti nel primo settore. Ma i giri sono stati davvero buoni.”

Hamilton ha ammesso di dubitare che la Mercedes sarà in grado di fare progressi sufficienti per sfidare la Red Bull la prossima stagione. “Siamo a un secondo di distanza”, ha detto. “È pazzesco. A questo punto, essere ancora un secondo dietro su una pista come questa è sicuramente preoccupante per noi come squadra.”

La maggior parte della perdita di tempo della Mercedes è avvenuta nel primo settore, pieno di curvoni veloci. Questo mostra dove risiede il punto debole della W14, ha ammesso Hamilton.

Lewis Hamilton teme che la Mercedes possa non essere in grado di ridurre il deficit di prestazioni nei confronti della Red Bull in tempo per l'inizio della prossima stagione dopo essersi qualificata un secondo dietro di loro in Giappone.

“In qualifica ho dato tutto, ma quel deficit di sette decimi che abbiamo nel primo settore è tutto al posteriore”, ha detto a Sky. “La nostra macchina ha molto carico sull’anteriore e non tanto quanto ci serve sul posteriore. E quindi siamo molto lontani da questo punto di vista. Per me, questo è chiaramente un concetto. Per me è chiaro al 100% che si tratta di un concept e dobbiamo assicurarci di cambiarlo per il prossimo anno, cosa che speriamo di fare.”

“C’è un forte divario che dobbiamo colmare per il prossimo anno, ma hai visto cosa hanno fatto in Aston quest’anno, quindi si possono fare grandi passi avanti. Abbiamo visto cosa ha fatto la McLaren quest’anno seguendo la strada della Red Bull, ora sono davanti a noi qui su una pista come questa.”

+ posts