Stella ammette: “Ci aspettiamo una Mercedes forte nel 2024”

Stella ammette: “Ci aspettiamo una Mercedes forte nel 2024”

5 Ottobre 2023 0 Di Nicola Cobucci

Secondo in pista anche se non in classifica, Andrea Stella – team principal della McLaren – crede che l’ordine gerarchico si “evolverà” la prossima stagione con il capo della squadra diffidente nei confronti di una Mercedes in ripresa.

La McLaren ha affrontato un difficile inizio di stagione. Il team, molto onestamente, ha ammesso di aver mancato i propri obiettivi di sviluppo pre-campionato, chiudendo le prime otto gare con soli 17 punti. Un magro bottino.

Otto gare dopo, sono arrivati a 172 punti. Gli aggiornamenti portati in Austria hanno permesso al team di raggiungere i propri obiettivi. In questo spazio temporale, il team ha conquistato cinque podi, tra cui un doppio podio in Giappone.

Secondo in pista anche se non in classifica, Andrea Stella – team principal della McLaren - crede che l'ordine gerarchico si “evolverà” la prossima stagione con il capo della squadra diffidente nei confronti di una Mercedes in ripresa.

Guidando una MCL60 più in linea con la filosofia downwash della Red Bull, la McLaren è emersa come la sfidante più vicina alla Red Bull, con Ferrari e Mercedes in lizza per essere la terza migliore in pista.

La McLaren spera di continuare questo trend positivo nella prossima stagione. Tuttavia, Stella ammette di essere preoccupato dalla Mercedes e dalla possibilità che possa fare un balzo in avanti.

“Al momento, siamo incoraggiati dallo sviluppo che vedremo sulla vettura del prossimo anno”, ha detto Stella nelle parole riportate da Motorsport.com.

Secondo in pista anche se non in classifica, Andrea Stella – team principal della McLaren - crede che l'ordine gerarchico si “evolverà” la prossima stagione con il capo della squadra diffidente nei confronti di una Mercedes in ripresa.

“Ma, allo stesso tempo, credo che sia lo stesso per tutti perché in questo momento alcuni concetti stanno iniziando ad essere abbastanza chiari nel paddock. Non sappiamo se stiamo sviluppando più velocemente di altri team. E soprattutto non sappiamo se stiamo sviluppando più velocemente della Red Bull.”

“Non dimentichiamoci della Mercedes: penso che abbiano capito su cosa devono lavorare. E sospetto che faranno un salto in avanti piuttosto forte. Non ci sono elementi concreti in questa fase per dire che questo è l’ordine gerarchico che vedremo l’anno prossimo. Penso che le cose possano evolversi” ha concluso il team principal della McLaren.

+ posts