Binotto è fiducioso: “Saremo più veloci in rettilineo.”

Binotto è fiducioso: “Saremo più veloci in rettilineo.”

27 Febbraio 2021 2 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Mattia Binotto è convinto: con il nuovo propulsore è stato colmato gran parte del deficit dello scorso anno.

 

Nel 2020, il tallone d’Achille della Ferrari è stato il motore della SF1000. A Maranello però, c’è fiducia. Dopo le simulazioni effettuate, in cui la Ferrari ha presentato anche il suo team, le sensazioni del nuovo propulsore sono state molto buone. Binotto pensa di aver recuperato molta velocità massima ed è fiducioso: saranno molto più veloci in rettilineo rispetto al 2020.

“Penso che l’anno scorso il problema più grande sia stata la velocità massima. Non solo in termini di potenza, ma anche con il drag. Per la vettura del 2021 abbiamo lavorato molto sul propulsore e anche sulla parte aerodinamica, per ridurre la resistenza”, ha affermato Binotto nelle parole riportate da Motorsport Week.

Mattia Binotto: Presentazione Ferrari 2021

“Oggi abbiamo fatto simulazioni e ci siamo basati su di esse per analizzare la potenza e la resistenza dalla galleria del vento. Crediamo di aver recuperato abbastanza velocità massima”, ha insistito.

Binotto ritiene che la nuova SF21 sia un’auto molto più efficiente rispetto alla SF1000 dello scorso anno. “Spero che la velocità non sia un problema come nel 2020. Speriamo di poter essere competitivi quest’anno, ma non lo sapremo fino al Bahrain. Pensiamo che la nostra macchina sia più efficiente dell’anno scorso, e quando dico efficiente, intendo sia dal punto di vista aerodinamico che per quanto riguarda il propulsore”, ha aggiunto.

Infine, Binotto si aspetta che sia Charles Leclerc che Carlos Sainz metteranno in pista prestazioni di qualità, in modo che la Ferrari possa raggiungere i suoi obiettivi per il 2021. 

“Quest’anno per noi sarà importante che i due piloti esprimano il loro pieno potenziale, poiché sarà molto importante per la lotta nel Campionato Costruttori. Spero che Carlos sia molto veloce e competitivo, proprio come Charles nel 2020. Serve una buona macchina per fare meglio, ma spero anche che entrambi i piloti facciano bene e che faremo una buona stagione”, ha concluso Binotto.

+ posts