Nikita Mazepin parla del video: “Non sono orgoglioso.”

Nikita Mazepin parla del video: “Non sono orgoglioso.”

2 Marzo 2021 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Nikita Mazepin crede che sia arrivato il momento di andare avanti e  superare le polemiche che circondano il suo nome. Nella sua prima intervista dall’incidente di dicembre, ha insistito sul fatto di aver imparato da quello che è successo.

Nikita Mazepin ha parlato per la prima volta della pubblicazione del controverso video che ha condiviso sul suo profilo Instagram. Il pilota russo dice di aver imparato la lezione e dice di non essere orgoglioso delle sue azioni.

Mazepin, nuovo pilota della Haas, ha condiviso un video in una Instagram Stories in cui ha provato a toccare il seno di una donna in un’auto. Questa azione ha causato la rabbia dei fan, che hanno lanciato sul web l’hashtag #WeSayNoToMazepin.

Più di 25.000 persone hanno firmato una petizione a dicembre per rescindere il contratto di Mazepin. Una mossa che non ha dato frutti, in quanto la Haas ha dichiarato che avrebbe risolto la questione con il russo in privato.

Ora, Mazepin ci ha messo la faccia, per la prima volta dalla pubblicazione di quel video totalmente inutile. Il russo ha ammesso il suo errore.

“Prima di tutto, è molto importante dire che le mie azioni a dicembre non sono state corrette. Me ne assumo la piena responsabilità”, ha dichiarato in un’intervista a ESPN.

Nonostante ciò, Mazepin afferma che c’è una lezione dietro un’azione impropria da parte di un professionista esposto a milioni di fan, inclusi i minori, da non dimenticare.

Nikita Mazepin

“È stata un’esperienza che mi ha fatto imparare molto e posso affermare con certezza di aver imparato di più su questo tipo di situazioni. Quindi c’è qualcosa di positivo dietro. Capisco la rabbia e i sentimenti nei miei confronti da parte dei fan, sono corretti. E le mie azioni non lo erano. Non ne sono orgoglioso. È importante andare avanti”, ha spiegato.

Mazepin crede che i critici smetteranno di disapprovarlo perché la pista parlerà per lui. Ammette anche che la sua personalità non cambierà a causa di quanto accaduto negli ultimi mesi.

“Le persone che sono state con me in questi ultimi 21 anni sanno chi sono. È molto difficile essere falsi nei confronti delle persone e io sono lontano dall’essere così. Sarò me stesso fuori pista, come sono sempre stato. Ho avuto i miei alti e bassi, ma fa parte della vita. Penso che la mia guida debba parlare per me, in misura maggiore.”

“Penso di essere un ottimo pilota, penso di essere veloce. Non vedo l’ora di mostrare alle persone a cui non piaccio che ho delle grandi potenzialità in pista. Spero che questo possa cambiare la loro percezione di me”, ha concluso Mazepin.

+ posts