Checo Pérez: “Potevo entrare in Red Bull già nel 2007.”

Checo Pérez: “Potevo entrare in Red Bull già nel 2007.”

19 Marzo 2021 0 Di Federico Nacciarriti
Tempo di lettura: 3 Minuti
Checo Pérez in Red Bull

Settimana prossima Segio “Checo” Pérez farà il suo debutto con la Red Bull. È la prima volta dall’ingaggio di Mark Webber nel 2007 che la scuderia austriaca ingaggia un pilota non proveniente da Toro Rosso/Alpha Tauri.

Pérez ha però raccontato di essere stato più volte vicino ad entrare nel vivaio Red Bull.

Il messicano ha infatti rivelato nel Podcast “Beyond the Grid” (disponibile sul canale YouTube della Formula 1) di aver provato ad unirsi al programma giovani Red Bull prima di entrare a far parte di quello Ferrari.

Queste le sue parole alla domanda…

“Checo, anche tu hai provato ad entrare nel programma giovani Red Bull anni fa, hai avuto delle conversazioni con Helmut?”

“Nel 2007, sono stato invitato dal mio programma, Telmex a fare un test. Non è andata bene. Ho avuto un problema col sedile perché le mie ginocchia toccavano col volante e non potevo sterzare. Ero abbastanza lontano dal ritmo giusto. Pensavo di poter avere un altra chance. Quando sono tornato sono stato buttato fuori. Non mi hanno dato un’altra chance perché ero troppo lento. Mi disse (Helmut) -C’era solo una possibilità- e mi hanno buttato fuori.”

“Poi ho iniziato a correre in Formula 3 dove stavo comandando la classifica ed ero in lotta con i piloti Red Bull. L’ho incontrato a Silverstone e gli chiesi -Hey Helmut, come va?- e lui mi rispose, -Ti batteremo, ti batteremo- ed io risposi -Ok, buona giornata-.”

Checo ha poi continuato raccontando il suo incontro con Helmut Marko una volta approdato in GP2.

Una volta arrivato in GP2, dove correvo al mio primo anno nel team di Christian (Horner), dopo una buona gara a Silverstone lui venne da me e mi disse -Cosa stai facendo?- e così via, mi disse -Stai facendo bene, ma hai già il tuo programma, non hai bisogno di me-. Quella è stata l’ultima conversazione che abbiamo avuto che io ricordi.”

Checo Pérez parla di Helmut Marko

“Credi che per te sia stato molto meglio arrivare ora in Red Bull, che hai un decennio di esperienza alle spalle, piuttosto che come rookie, vedendo anche come sono andati gli altri piloti?”

“Credo che nessuno sappia ciò che succederà, quali opportunità avremo. Decisamente aiuta far parte del programma giovanile. Voglio assolutamente ringraziare Mateschitz, Helmut, Christian, Adryan e tutta la famiglia Red Bull per avermi dato questa opportunità.

È qualcosa di incredibile, loro corrono per i risultati e nessuno prima mi ha dato l’opportunità di avere una top car, devo solo assicurarmi di meritarmela.”

Vittoria di Checo Pérez in Bahrain

+ posts