Red Bull fa sul serio: pronto un pacchetto di aggiornamenti già in Bahrein

Red Bull fa sul serio: pronto un pacchetto di aggiornamenti già in Bahrein

25 Marzo 2021 0 Di Sebastiano Vanzetta

Red Bull fa sul serio: per il primo weekend in Bahrein Verstappen e Perez avranno già a disposizione il primo pacchetto di aggiornamenti della stagione. Basterà per mettersi dietro le Mercedes?

“Lo sviluppo della monoposto è cominciato già dal primo giorno di test” ha affermato Pierre Wache, direttore tecnico di Red Bull. Un importante segnale che fa capire quanto il team di Milton Keynes faccia sul serio, nonostante l’imminente cambio di regolamento previsto per il 2022, e abbia voglia di vincere già a partire da quest’anno. 

“Sono state testate varie componenti da venerdì a domenica. Abbiamo cercato di capire quali funzionassero meglio e quali meno. Porteremo delle piccole novità già nel weekend del Bahrein” ha continuato poi Wache. “I piloti stanno lavorando al simulatore per ottenere la correlazione dati necessaria e per capire se la direzione nella quale ci stiamo muovendo è quella giusta”.

L’obiettivo, secondo lo stesso direttore tecnico di Red Bull, è quello di migliorare il bilanciamento. “Al momento l’obiettivo è quello di migliorare il bilanciamento della monoposto. Non c’è motivo di rimanere fermi quando in fabbrica ci sono tutti gli strumenti per lavorare e ottimizzare lo sviluppo”. 

“Non so se tutto ciò sarà sufficiente per metterci tutti alle spalle già dalla prima gara. In ogni caso siamo grati ai nostri partner per il duro lavoro che hanno svolto nel corso dell’inverno” ha concluso Wache.

Sarà abbastanza per tenersi dietro le Mercedes? Già durante i test la RB16B ha mostrato dei buoni passi avanti rispetto alla monoposto del 2020, risolvendo, almeno in apparenza, sia i problemi al retrotreno sia la mancanza di affidabilità soprattutto della Power Unit Honda. A conferma di quest’ultimo punto vi è il gran numero di giri fatti segnare da Verstappen senza riscontrare noie meccaniche o di altro genere. 

Sicuramente Red Bull fa sul serio e ha lavorato duramente per presentare una vettura che possa lottare ad armi pari con la W12 della Mercedes. Se gli aggiornamenti permetteranno a Verstappen e a Perez di confermare la competitività della loro monoposto e lottare per le posizioni di vertice, allora avremo di che divertirci. E una volta tanto, la solita doppietta delle frecce nere, potrebbe non essere così scontata.

+ posts