Schumacher: “Nessun motivo per cui la Haas non possa lottare per il Q2”

Schumacher: “Nessun motivo per cui la Haas non possa lottare per il Q2”

11 Aprile 2021 0 Di Ivan Mancini
Tempo di lettura: 3 Minuti

Mick Schumacher e Nikita Mazepin sono ottimisti: i piloti credono che non ci sia motivo per cui la squadra non possa lottare per il Q2
 

Durante le qualifiche per il GP di Bahrain, Schumacher e il compagno di squadra Mazepin hanno fatto registrare i crono peggiori, finendo rispettivamente 19° e 20°. Haas, infatti, ha non ha sviluppato la VF-21 – considerando il 2021 come un anno di transizione – al fine di concentrarsi sul 2022 e sul prossimo cambio di regolamenti. In un’intervista riportata da Autosport, ecco le dichiarazioni dei due piloti Haas.

 

Le parole di Schumacher

Schumacher ha concluso ad otto decimi di distanza dall’ultimo qualificato per il Q2, ed è stato quasi quattro decimi più lento del diciottesimo Sebastian Vettel. Mick, però, ha ammesso che le performance dell’auto sono state in linea con quella che la squadra si aspettava. “Penso che abbiamo fatto un giro pulito, e questo è quello che volevamo. In termini di ritmo siamo riusciti ad essere vicini al nostro obiettivo” ha detto Schumacher quando gli è stato chiesto del divario con la Q2 durante le qualifiche in Bahrain. “Ovviamente abbiamo avuto un po’ di deficit. Sono soddisfatto al 95% del mio giro, perché ci sono ancora molte cose che posso migliorare e sicuramente ci lavorerò. Si tratta di acquisire esperienza e poi, si spera, di essere in grado di trasformarla in miglioramento“.

schumacher haas bahrain

Le altre nove squadre di F1 sono riuscite a portare almeno un’auto in Q2, e sette di loro hanno anche raggiunto il Q3. Schumacher è comunque fiducioso (nuovamente) e crede che Haas possa combattere con altre squadre per il Q2 durante la stagione. “Sono positivo in questo senso, sì“, ha detto Schumacher. “Lavoreremo su noi stessi. Lavorerò molto su me stesso. Vedo la motivazione nella squadra, e non vedo motivo per cui non dovremmo essere in grado di entrare in Q2“.

 

Le parole di Mazepin

L’ottimismo di Schumacher è stato ripreso da Mazepin, che ha lamentato un giro di qualifica “pessimo” poiché ha concluso con un distacco di otto decimi dal suo compagno di squadra. “Penso che abbia ragione” ha detto Mazepin quando gli è stato chiesto se fosse d’accordo con le parole di Schumacher. “Per quanto riguarda il mio giro, ovviamente è stato molto brutto. Ho avuto un problema con i freni e ovviamente ho fatto un solo tentativo, il che è fastidioso. Sapevamo che la prima qualifica di quest’anno sarebbe stata piuttosto dura, l’importante è guardare in avanti“.

mazepin haas bahrain
+ posts